16 giugno 2016

L'Italia dice "SI" al Reddito d'Ignoranza


Ci risiamo! Passano gli anni, ma il popolo italiano rimane sempre lo stesso, e dopo anni di abusi, soprusi, ingiustizie e vere e proprie prese per i fondelli da parte degli apparati di potere verso i suoi fedeli schiavi/cittadini, ecco che basta la notizia degli Europei di Calcio 2016 "UEFA EURO 2016" a farci dimenticare tutto ciò che abbiamo subito in questi anni:

Crisi economica, suicidi, italiani sfrattati dalle proprie case, italiani sempre più in mutande a causa delle troppe tasse, e poi il canone Rai sulla bolletta dell'Enel, il bollo auto, la sanità che si sta privatizzando a favore dei ricchi, le strade piene di buche, l'agricoltura messa in ginocchio dalle attività clandestine dette "scie chimiche", la folle proposta di privatizzare l'acqua pubblica, i negozi che chiudono, i vecchi maltrattati nelle case di riposo...

Devo continuare? Ma a che servirebbe?!




Siamo pur sempre italiani no? Forse è proprio quel prenderselo continuamente nel c... che ci "unisce", come ora che ci sentiamo di nuovo tutti "Fratelli d'Italia", tifando calciatori plurimiliardari che sventolano al mondo l'orgoglio azzurro e del tricolore.

Peccato che il mondo si prenda gioco di noi, basti pensare ai francesi poche settimane fa, che intervistati durante uno dei tanti scioperi rivoluzionari contro l'ingiusta riforma del lavoro, hanno detto: "Noi non vogliamo fare la fine degli italiani..."



Evidentemente a qualcuno il proprio futuro interessa più della propria nazionale di calcio, ma noi però siamo italiani e il calcio viene prima di tutto, perfino di noi stessi.

Ecco perché penso che un giorno ci verrà proposto il "Reddito d'Ignoranza" e già mi immagino le lunghe file d'attesa alla Caritas che distribuiranno a tutti un bel pallone da mangiare...

Forse allora finalmente capiremmo che non si vive di solo calcio, e che il tifo andava fatto a quei pochi cittadini che osarono ribellarsi a leggi ingiuste scendendo in piazza, e che molti di noi ancora si ostinano a chiamare "antagonisti, vandali, buontemponi ecc", perché noi siamo il popolo che da sempre si lamenta dei privilegi della casta, ma allo stesso tempo non tollera che lo stesso popolo insorga contro la tirannia.


Infondo il Reddito d'Ignoranza sarebbe la giusta sorte che ci spetta, poiché "ignoriamo volutamente", tutti i problemi che ci riguardano e dovremmo risolvere, ma a quanto pare, tifare degli estranei che prendono a calci una palla è più importante del futuro del nostro stesso Paese e di quello delle generazioni che verranno.

Dunque godiamoci tutti questa UEFA EURO 2016, comodi comodi nelle nostre poltrone, mentre la nave lentamente affonda...

Daniele Reale

4 commenti:

Anonimo ha detto...

sono pienamente in accordo con quanto scritto nell'articolo.

Anonimo ha detto...

Un eccellente articolo, eloquenti più di ogni altra cosa poi le immagini, noi italiani abbiamo "la testa nel pallone" olte ad aver subito ogni genere di angherie ci stiamo impoverendo oltre tutto con quella che chiamerei "africanizzazione dell'Italia" informatevi sul famigerato piano Kalergi

Anonimo ha detto...

Non potendo legiferare il reddito di cittadinanza per mancanza di fondi il governo potrebbe invece attuare il diritto di cittadinanza. Come una persona mette piede sul suolo italiano dargli immediatamente la cittadinanza italiana.

Anonimo ha detto...

Infatti gli stranieri agli italiani dicono spesso tornatevene a casa vostra, ehehehe ,paradossale da non credere e dove sarebbe poi?

NUOVA ZELANDA: LAMPI DI LUCE SQUARCIANO IL CIELO DURANTE IL TERREMOTO!!!