30 maggio 2016

La Grecia,uno spaventoso laboratorio di annientamento sociale e di manipolazione etnica!


Paul Craig Roberts è uno degli economisti americani più coraggiosi. In un articolo pubblicato pochi giorni fa e tradotto da L’Antidiplomatico, traccia un nuovo scenario per la Grecia. Sostiene che il dibattito sull’eventuale annullamento del debito greco è strumentale e la posizione in apparenza conciliante del FMI non deve ingannare.

Lo scenario che delinea è molto inquietante: i nuovi “aiuti” sono concessi in cambio di altre misure draconiane – pretese come sempre dalla Germania e con l’attivo consenso dell’Unione europea – e obbligheranno la Grecia a tagliare pensioni e servizi pubblici e a mandare a casa gli impiegati statali.

Questi tagli però non basteranno per onorare i debiti e a questo punto la Grecia sarà costretta a cedere i suoi asset nazionali: porti, aziende pubbliche e isole. Tempo: due anni, in cui il Paese, già in ginocchio, affonderà in una crisi sociale spaventosa, che indurrà i giovani e la popolazione attiva ad emigrare.

I greci verranno rimpiazzati con i profughi che fuggono dalle guerre causate da Washington in Medio Oriente, in un processo di feudalizzazione della Grecia, che, avverte Roberts, verrà esteso ad altri Paesi: Portogallo, Spagna e, attenzione, Italia.

La Grecia, insomma non sarebbe altro che uno spaventoso laboratorio di annientamento sociale e di manipolazione etnica. Da estendere ad altri Paesi. Con metodo.

Spero solo che, per quanto lo stimi, stavolta Paul Craig Roberts abbia torto.

Fonte: 

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Daniele capitolo 2 versetto 44:
44 “E ai giorni di quei re l’Iddio del cielo stabilirà un regno che non sarà mai ridotto in rovina. E il regno stesso non passerà ad alcun altro popolo. Esso stritolerà tutti questi regni e porrà loro fine, ed esso stesso sussisterà a tempi indefiniti.

Anonimo ha detto...

Prima di pensare alla Grecia,faremmo meglio a guardare a quello che succede in italia:
l'italia è il vero laboratorio mondiale,il vero reality,nel quale da decenni si sperimentano tutte le politiche che il sistema di controllo vuole esportare in tutto il mondo

Anonimo ha detto...

Daniele capitolo 2 versetto 44:
44 “E ai giorni di quei re l’Iddio del cielo stabilirà un regno che non sarà mai ridotto in rovina. E il regno stesso non passerà ad alcun altro popolo. Esso stritolerà tutti questi regni e porrà loro fine, ed esso stesso sussisterà a tempi indefiniti.

Anonimo ha detto...

Voglio dirvi solo una cosa, a tutti voi che leggete, solo un paio di domande giusto per varvi svegliare.

Prima domanda - Perchè stanno arrivando tutti questi "clandestini"?

Seconda domanda - Perchè nessun politico o capo dello stato in carica in questo momento ha mai detto loro di non sbarcare?

Terza domanda - Perchè li tengono in albergo a spese nostre e perchè ce li ritroviamo per strada o in autobus se non hanno documenti?

Ragionateci un po su.

NUOVA ZELANDA: LAMPI DI LUCE SQUARCIANO IL CIELO DURANTE IL TERREMOTO!!!