7 maggio 2016

Ex scienziato DARPA: le trasmissioni dei ripetitori per i telefoni cellulari costituiscono un “atto terroristico” contro la popolazione civile!


Un ex scienziato DARPA ha impugnato l’autorizzazione di sicurezza superiore ed ha avvertito che le trasmissioni dei ripetitori per i telefoni cellulari costituiscono un “atto terroristico” contro la popolazione civile.


Il Dr. Paul Batcho ha conseguito un dottorato di ricerca presso la Princeton University, e ha trascorso quasi tre anni di lavoro per DARPA presso il Los Alamos National Laboratory nel campo della fisica computazionale.Male hand holding cellphone in air, tower in background.

DARPA è il ramo del Dipartimento della Difesa incaricato di studiare le tecnologie militari emergenti.

Mentre alcune affermazioni, di Batcho, sono certamente controverse, la sua insistenza sul fatto che i civili vengono danneggiati dalle torri dei ripetitori di telefonia cellulare è probabile che sia vero. L’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro classifica le radiazioni dei ripetitori di telefonia cellulare come “probabile cancerogeno”.

Atto terroristico

Batcho ha inviato numerose lettere alle agenzie di sicurezza federali, tra cui aDARPA e il Department of Homeland Security, sostenendo che ha identificato una minaccia “terrorista” dalle torri dei ripetitori cellulari“nella Florida centrale, e a Tampa St Petersburg”.




“Mi sembra di esser incappato in una tecnologia avanzata che si può classificare come telepatia sintetica”, ha scritto in una missiva. “Questa utilizza chiaramente le torri dei ripetitori cellulari per trasmettere segnali illegali. Sembra incredibile, ma è la tecnologia attuale utilizzata sui civili negli Stati Uniti.”

“La mia ricerca di base non indica che tale tecnologia possa esistere e risale alla tecnologia V2K (onda P300) MindWave degli anni 1970. Questa sembra essere una versione molto più avanzata che permette la comunicazione aperta della mente umana di ponti mentali.”



Secondo Batcho, la radiofrequenza interna (RF) generata dagli impulsi elettrici del cervello umano è di 450 MHz, e questo è il motivo per cui i radioamatori non possono trasmettere tra 400 e 700 MHz. Anche se dice che i telefoni cellulari trasmettono a 853 MHz, definisce necessario l’utilizzo di filtri per prevenire le emissioni dei cellulari e delle torri dei ripetitori che trasmettano nella gamma da 400 a 700 MHz.


“la misura ha verificato l’esistenza di queste trasmissioni in banda RF, e costituisce un atto terroristico”, scrive.


“queste trasmissioni causano alla salute molto danno e colpiscono sotto forma maggiore con le radiazioni da microonde”, continua. “È imperativo che queste bande di frequenze siano valutate e verificate da una fonte ufficiale. Queste bande di frequenza non esistono in natura, e vi è una tecnologia a target individuali.”


Importanti gap di ricerca

Nei messaggi di posta elettronica rilasciati al pubblico, Batcho fa solo una menzione di telepatia, per lo più enfatizza invece la sua preoccupazione per i rischi per la salute delle trasmissioni RF. E mentre le specifiche delle sue preoccupazioni possono essere controverse, vi è comunque un dibattito scientifico in corso circa gli effetti sulla salute delle radiazioni RF dai ripetitori per i telefoni cellulari.

A differenza delle radiazioni ionizzanti, le radiazioni RF in genere è troppo bassa l’energia per provocare danni diretti alle cellule o al DNA – a meno che non si è esposti a livelli molto elevati vicino ad apparecchiature di alta potenza come trasmettitori a lunga distanza. Ecco perché le agenzie di regolamentazione negli Stati Uniti hanno di solito assunto che la radiazione RF da ripetitori di telefonia mobile è innocua.

Ma l’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro non è d’accordo. Questo perché i ripetitori dalle cellule emettono lo stesso tipo di radiazioni, come i telefoni cellulari, e vi è un crescente corpo di prove che collega quest’ultimo al cancro, tumori del nervo, e una varietà di altri rischi per la salute. È questa la ricerca che ha portato molti governi e le istituzioni europee a cercare di limitare l’esposizione dei bambini alle radiazioni RF da telefoni cellulari e Wi-Fi.

La radiazione RF da torri di telefonia cellulare è 100 volte più debole di quella dei telefoni cellulari, ma viene diffusa molto più vicino al suolo. Siccome sono pochi gli studi condotti sugli effetti sulla salute di questi ripetitori, è impossibile sapere quali siano i veri rischi sulla salute.

Ma Batcho, almeno, crede di saperlo.
Fonti:

Autore: David Gutierrez / Fonte: ecplanet
http://www.hackthematrix.it/?p=10348?p=10348

Nessun commento:

NUOVA ZELANDA: LAMPI DI LUCE SQUARCIANO IL CIELO DURANTE IL TERREMOTO!!!