6 maggio 2016

CALIFORNIA: gli scienziati lanciano l'allarme, il BIG ONE sta per arrivare!!!!


Il proiettile è in canna e pronto ad esplodere.

La faglia di Sant’Andrea in California, dormiente da molti anni, sarebbe pronta a scatenare il terremoto più letale della storia.
E’ l’allarme degli scienziati, che in una conferenza stampa di questa settimana hanno avvertito i californiani di prepararsi ad un potenziale terremoto di magnitudo 8.0.
La faglia è stata in silenzio per troppo tempo e “la faglia di Sant’Andrea del sud, in particolare, sembra carica e pronta a esplodere”, ha detto Thomas Jordan, direttore del Southern California Earthquake Center.

E’ stato ampiamente dimostrato che la placca del Pacifico si sta muovendo rispetto a nord-ovest della placca nordamericana ad una velocità di circa 5 metri ogni 100 anni.
Questo causa una tensione lungo la faglia di Sant’Andrea che deve sollevarsi regolarmente.


Ma l’ultima volta che il sud della California ha sperimentato un grande terremoto è stato nel 1857, quando una scossa di magnitudo 7,9 si verificò tra Monterey County e le montagne di San Gabriel.

Più a sud, le zone della linea della faglia sono state tranquille anche più a lungo, come la Contea di San Bernardino che non si muove sostanzialmente dal 1812, e la regione vicino al Mar Salton dalla fine del 1600.

Tutto questo significa che la faglia ha accumulato moltissima tensione al di sotto della California.
L’anno scorso, Jordan e il suo team hanno calcolato che c’è una possibilità del 7 per cento che lo stato sperimenti un terremoto di magnitudo 8.0 nei prossimi tre decenni.
E non è una percentuale così bassa come si possa pensare, soprattutto pensando alle conseguenze disastrose che porterebbe.

Come riporta ScienceAlert, Già nel 2008, un rapporto dell’US Geological Survey ha scoperto che un terremoto di magnitudo 7.8 lungo la faglia sud di Sant’Andrea potrebbe causare più di 1.800 morti, 50.000 feriti, oltre 200 miliardi di dollari in danni, e lunghe interruzioni delle infrastrutture, come sei mesi di reti fognarie compromesse e incendi.

Anche se Los Angeles non è sulla linea della faglia di Sant’Andrea, le simulazioni condotte dal Southern California Earthquake Center mostrano che le scosse si diffonderebbero anche lì.


Secondo il loro modello, le tremende dimensioni di quel terremoto potrebbero causare scosse per circa 2 minuti, con l’attività più forte nella Coachella Valley, Inland Empire e Antelope Valley.

Los Angeles è a rischio perché è costruita su un bacino sedimentario, e le onde sismiche si diffonderebbero e rimarrebbero intrappolate, causando scosse potenti.


Secondo gli esperti, la California ha bisogno di prepararsi per tempo per il prossimo grande terremoto, rendendo i residenti più consapevoli su come stare al sicuro e sulle modalità di evacuazione.

http://www.diregiovani.it/2016/05/05/32761-faglia-sant-andrea-terremoto-california.dg/

11 commenti:

Anonimo ha detto...

La notizia crea di certo non poco scompiglio.
Omar.

Anonimo ha detto...

Oggi, durante la celebrazione della SantiSSIMA messa liturgica, assieme agli altri fratelli chierichetti, abbiamo intonato una preghiera per fare in modo che vada tutto per il meglio.
Se potete almeno ringraziarmi.
A presto.
Carlo.

kascibon ha detto...

Dio vi benedica

Anna Vannetti ha detto...

TUTTI CHE SI STUPISCONO...AHAHAHHAHAH E' FINITO UN ALTRO CICLO DI MADRE TERRA...E ORA SPAZZERA' VIA I PEGGIO PARASSITI..GLI UMANI...FINALMENTE!!!

Anonimo ha detto...

Io prego tutti i giorni per qualcuno senza che nessuno mi dica grazie. Neanche ne ho bisogno...

Anonimo ha detto...

Requiem aeterna, lodato sii o Signore per tutti i morti che verranno col terremoto. Grazie per aver pregato, secondo me è servito un casino. Prega ancora che così il terremoto non verrà, già che ci sei prega che anche il Papocchio sia in visita in California quel dannato giorno se mai dovrà esserci. Mamma mia, ma che cos'è diventato questo... un sito per bigotti papali?
Sam.

Anonimo ha detto...

vedremo..... se ne dicono tante.......

Unknown ha detto...

Ahahahahahah ma per favore smettetela ma a cosa ti servono i nostri ringraziamenti ridicolo

Anonimo ha detto...

Spero che in california la natura si scateni e che accada un putiferio tale che gli USA avranno bisogno di parecchio tempo per tornare alla normalitá. Solo in questo modo la finiranno di rompere i coglioni a tutto il resto del pianeta che non ne puó piú di questo stato canaglia. Da quando esiste, non ha fatto altro che portare massacri, guerre e distruzione. Adesso la natura deve fare provare sulla pelle degli americani le sofferenze che questi parassiti della collettivitá umana hanno distribuito a piene mani nel mondo intero.

Anonimo ha detto...

Concordo con Sam delle 19:20 di ieri e con Unknow (1:34)e anonimo 4:33. Magari sbaglio,però secondo me questo bigotto clericale apparso dal nulla poco più di un mese fa e che si firma Carlo è solamente un Troll (ed anche un pochino rompi....e);consentitemi di dirlo dai per favore.

Anonimo ha detto...

AUGURO a un bel terremoto di magnitudo 18-20 e tutta la popolazione di SS che vivono in quel posto di PSICOPATICI di sofrire di tutto il dolore che hanno provocato a gli altri in tutti questi ultimi 100 anni...e se magari al papa che passa di la gli si aprissero le porte dell'inferno proprio sotto i piedi ne sarei ancora più felice!

NUOVA ZELANDA: LAMPI DI LUCE SQUARCIANO IL CIELO DURANTE IL TERREMOTO!!!