28 aprile 2016

PARIGI IN STATO DI GUERRA! STA ACCADENDO ORA IN DIRETTA!!!


ENNESIMA PROTESTA CONTRO LA RIFORMA DEL LAVORO CHE IL GOVERNO FRANCESE VUOLE IMPORRE DIRETTA LIVE

10 commenti:

  1. Ma quando a fine marzo forse !

    RispondiElimina
  2. piantatela con sta cose

    RispondiElimina
  3. e invece eccole qua le proteste http://www.repubblica.it/esteri/2016/04/28/news/francia_jobs_act_scontri-138672480/
    Quindi tutto vero cari amici anonimi delle 17:00 e 17:01

    RispondiElimina
  4. AI primi due commenti anonimi...stasera c'è la coppa uefa, guardatevi la coppa uefa..

    RispondiElimina
  5. Quotidiano Repubblica
    28 aprile 2016
    PARIGI - È un vero e proprio bollettino da guerra civile quello comunicato dal ministro dell'Interno, Bernard Cazeneuve, al termine della quarta giornata di mobilitazione contro la riforma del codice del Lavoro in Francia. la polizia ha dovuto procedere a 124 fermi tra casseurs e facinorosi che si sono introdotti nei cortei pacifici per seminare violenze e disordini. Ventotto sono gli agenti feriti di cui tre in condizioni gravi.

    La riforma proposta dal governo di François Hollande è soprannominata 'Legge El Khomri' dal nome della ministra del lavoro, Myriam El Khomri. A indire le dimostrazioni erano stati sindacati e associazioni studentesche, per la quarta volta in meno di due mesi.

    Secondo la Cgt, il principale sindacato di Francia, a Parigi hanno sfilato 60mila persone. Altre fonti parlano di 50mila persone in provincia. Solo a Marsiglia sono stati fermati 57 facinorosi che si erano introdotti nella centralissima stazione ferroviaria di Marseille Saint-Charles approfittando del corteo. Stesso copione in altre città dove gruppi di 'casseur' incappucciati si sono introdotti nella marcia pacifica per inscenare violenze e disordini. In molti casi la polizia ha risposto con cariche e lacrimogeni.

    I disordini più gravi sono avvenuti a Rennes, dove un gruppo di giovani ha tentato di entrare nel centro storico della città, bloccato dalle forze dell'ordine che hanno sparato gas lacrimogeni e caricato. Solo qui sono stati eseguiti 17 fermi. Almeno altri 5 a Parigi, dove sono stati feriti due poliziotti (di cui uno è grave), come anche a Tolosa.

    A Nantes si è ripetuta una scena simile, quando gli agenti hanno bloccato una delle vie che portano al centro cittadino con un camion-cisterna dotato di cannoni ad acqua. I dimostranti hanno lanciato oggetti contro la polizia e hanno insultato gli agenti, che hanno risposto sparando gas lacrimogeni.

    RispondiElimina
  6. I primi 2 anonimi sono sicuramente pidioti
    Guardate il calcio che è meglio!

    RispondiElimina
  7. solito titolo di m. di chi nella vita dovrebbe fare altro

    RispondiElimina
  8. Nessuno, dico nessuno sano di mente a meno che non abbia interessi economici o di immagine personale guarda ancora questo calcio di superpagati e altre cosucce che è meglio non scrivere, eventi "sportivi di distrazione di massa"
    a Parigi stanno combattendo i lavoratori per impedire lo job-act Francese in italia nessuno a mosso un dito, erano tutti a guardare il "calcio" e perderselo nel culo.

    RispondiElimina
  9. Beh certo! Almeno la libertà di scegliere! Nel rispetto di tutti! Io non giudico nessuno e guardo la partita!! C'e ancora libertà di scelta?

    RispondiElimina
  10. Anonimo delle 17:00 del 29 aprile ma credi veramente di essere libero? Non credi di essere lo schiavo che vive per dover portare a casa la pagnotta pagando tasse e sprecando tutta la tua vita in cose totalmente inutili che ti propinano coloro che sanno come sfruttarti dandoti quel misero e inutile divertimento che chiami "partita di calcio"? Questa è la loro realtà che manipolano come gli pare e piace e tu sei solo uno schiavetto tra tanti. Prendine un po' coscienza così almeno potrai aggiungerti a quella schiera di uomini e donne che non vogliono più accettare tutto questo!

    RispondiElimina

SEGUICI SU FACEBOOK!!!