24 marzo 2016

MUOS - SICILANI 1 - PETAGONO 0 MA LA BATTAGLIA CONTINUA...






Le proteste della popolazione siciliana arrivano sulla grande stampa americana, e la ragione è importante: hanno fermato niente di meno che il Pentagono.

L’attivazione del sistema di comunicazione satellitare militare ad alta frequenza Muos (Mobile User Objective System) realizzato presso la base aerea siciliana di Sigonella e’ paralizzata dalle proteste popolari delle comunita’ locali e da cause legali, tanto da essere divenuta un pantano per la prossima generazione delle reti di comunicazione globale del Pentagono.

Il prestigioso settimanale statunitense “Time” dedica un lungo articolo alla vicenda partendo dall’ordinanza di una corte siciliana, che la scorsa settimana ha consentito alla base aerea di operare il sistema cosi’ da rilevarne le effettive emissioni di onde elettromagnetiche.

L’ambasciata statunitense in Italia sostiene che il Muos emetta radiazioni non piu’ nocive di quelle di un comune telefono cellulare; le comunita’ locali e parte della comunita’ scientifica, pero’, temono rischi per la salute e per l’ambiente.

Leggi art. completo: ilnord

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Non mollate, non mollate....siciliani!

Anonimo ha detto...

Pensate di poter cambiare questo mondo? Illusi, non lo conoscete.

NUOVA ZELANDA: LAMPI DI LUCE SQUARCIANO IL CIELO DURANTE IL TERREMOTO!!!