12 febbraio 2016

CITTADINI CHIAMANO IL 118 NAUSEA E VOMITO DOPO LA PIOGGIA



(foto dal web)

Sempre più persone sono affette da nausea,vomito e diarrea subito dopo la pioggia,specialmente nei giorni scorsi.Si tratta di un batterio che arriva dal cielo.

Per capire di cosa si tratta basta un semplice ragionamento: se ogni giorno vengono diffuse in tutto il mondo nell’atmosfera tonnellate di elementi chimici e di agenti patogeni, è inevitabile che, con le precipitazioni nevose e piovose, questi veleni cadano, prima o poi, al suolo per diventare possibili focolai di patologie.

Nel nostro caso, l’agente patogeno molto diffuso nell’atmosfera, soprattutto negli ultimi anni è l’ Escherichia coli.
Questa particolare variante dell’E.coli è un membro del ceppo O104. I ceppi O104, in condizioni normali non sono pressoché mai resistenti agli antibiotici. Per acquisire tale resistenza, devono essere ripetutamente esposti agli antibiotici al fine di fornire la “pressione di mutazione” che li spinga verso l’immunità completa al farmaco. Analizzando il codice genetico dell’E.coli si è visto che esso resiste ad otto antibiotici, ai quali è stato intenzionalmente esposto, in fasi diverse, durante il suo sviluppo in laboratorio farmaceutico. Quando gli scienziati del Robert Koch Institute, in Germania, hanno decodificato la struttura genetica del ceppo O104, hanno accertato che esso è resistente a tutte le classi e combinazioni di antibiotici:

• penicilline
• tetraciclina
• acido nalidixico
• trimetoprim-sulfamethoxazol
• cefalosporine
• amoxicillina / acido clavulanico
• piperacillina-sulbactam
• piperacillina-tazobactam

Ma a che scopo si diffonde questo batterio nell’aria?
Come riferisce l’autorevole sito Naturalnews in questo articolo shock,
l’Escherichia coli è quindi un patogeno creato in laboratorio (modificato geneticamente), e poi successivamente liberato con il supporto della bioingegneria per danneggiare l’agricoltura, in primis quella biologica, per implementare il Codex alimentarius, il quale prevede il trattamento con raggi gamma di frutta e verdura e per convincere le persone a “premunirsi” di vaccini, visto che il batterio, come sopra descritto, è resistente a qualsiasi tipo di antibiotico. Esiste una sola espressione per definire questo crimine: bioterrorismo governativo!

Come si contrae l’ Escherichia coli?
Il virus presente nell’ atmosfera, molto spesso, come accade per molte altre sostanze, viene veicolato dalle goccioline di pioggia ed è molto contagioso e facile da prendere. Molte delle persone che lo hanno contratto, molto probabilmente si sono bagnate con la pioggia contaminata, o hanno consumato ortaggi bagnati con tale acqua, oppure hanno bevuto acqua contaminata.
Per maggiori informazioni guarda il video sottostante.DA NON PERDERE
http://jedasupport.altervista.org/blog/attualita/nausea-e-vomito-dopo-una-pioggia/

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Pensare che da piccoli si giocava a mettersi con la bocca aperta verso il cielo per assaggiare la pioggia o i fiocchi di neve... Oggi è meglio chiudersi in casa!

Anonimo ha detto...

...ed anche chiudersi in casa a volte è pericoloso,tu pensa che nelle zone dove vivo io nelle abitazioni c'è una altissima concentrazione di Radon, a livelli molto pericolosi per la salute umana.

Anonimo ha detto...

boh...mi sembra strano se la causa fosse la pioggia,allora stavamo già tutti all'ospedale da un pezzo!....magari poi si scoprirà che nelle vicinanze hanno sversato sostanze tossiche che con la pioggia hanno evaporato,per esempio.Dopotutto in Italia siamo campioni nello sversamento di schifezze velenose e non lo dico con sarcasmo ma con amarezza!

Anonimo ha detto...

Come ti metti e rimetti esiste solo una postura ed è
quella prona quando vedi er corona...
tratto dall'albo segreto del Marchese
al capitolo 2 "fregnacce"
Saranno in futuro tutti dei coprofagi?

Anonimo ha detto...

Usano pure il batterio escherichia coli come ingrediente delle irrorazioni chimiche.
Mi son beccato una bella influenza grazie all'ultima pioggia, mi raccomando italiani continuate tutti a negare l'olocausto in atto, quello delle irrorazioni clandestine è un crimine paragonabile alle camere a gas, siamo tutti intossicati ma è più comodo fingere di non vedere.


Quanto al discorso del radon nelle abitazioni è vero per le case del centro Italia (Umbria/Toscana) costruite in tufo o sopra terreni vulcanici.

cricri ha detto...

Se ne parla dal 2011 ...e la soluzione c'è. .
http://www.altrainformazione.it/wp/2011/06/08/affiora-la-prova-forense-che-il-superbatterio-e-coli-in-europa-stato-ingegnerizzato-per-provocare-decessi/

Anonimo ha detto...

diteci la soluzione .......cosa possiamo fare per salvarci?

NUOVA ZELANDA: LAMPI DI LUCE SQUARCIANO IL CIELO DURANTE IL TERREMOTO!!!