16 dicembre 2015

Crisi truffa e bolle finanziarie per imporre il Nuovo Ordine Mondiale!




Per sei anni il mondo ha operato con la totale convinzione che le Banche Centrali avessero in qualche modo sistemato la crisi del 2008.

Tutte le tesi a sostegno di quest’ipotesi sono prive di buon senso. Un bambino di 5^ elementare vi direbbe che non si può risolvere un problema di debito creando maggior debito. Se il debito era un problema PRIMA del 2008…non c’è modo che le cose possano essere migliori adesso. Dopotutto, abbiamo appena aggiunto altri 10 trilioni di dollari di debito al sistema Stati Uniti.

Similmente, tutti coloro in possesso di un cervello funzionante potrebbero dirvi che un crocchio di accademici senza alcuna esperienza del mondo reale, nessuno dei quali ha mai dato vita ad un’impresa o creato un singolo posto di lavoro, non è in grado di “salvare” l’economia.

Comunque, c’è un TERRIBILE mucchio di soldi in ballo se si dà credito a queste menzogne. Quindi i media e le banche ed i politici sono felicissimi di sostenerle. Ovviamente, chiunque può facilmente opinare che quasi tutta la ricchezza e tutto il potere nelle mani dei capi dell’economia provengono da questa finzione.

Quindi è abbastanza stupefacente che nessuno voglia ammettere l’evidenza: la FED e le altre Banche Centrali non solo non hanno idea di come risolvere il problema, ma non hanno praticamente alcun incentivo per farlo.

Ecco i fatti:

1) Il VERO problema del sistema finanziario è la bolla dei bond. Nel 2008, quando ha colpito la crisi, questa ammontava a 80 trilioni di dollari, ora ammonta a più di 100.

2)Il mercato dei derivati che usa questa bolla dei bond come collaterale supera i 555 trilioni di dollari.

3) Molte tra le grandi multinazionali, i governi sovrani e persino i comuni hanno sfruttato i derivati per ottenere falsi guadagni e nascondere i loro debiti. NESSUNO sa a che livello si sia giunti, ma considerando che il 20% dei CFO hanno ammesso questi finti introiti in passato, è probabile che abbia un ammontare significativo.

4) Le grandi aziende oggi hanno sfruttato più leve finanziarie di quanto non avessero fatto nel 2007. Come ha fatto notare di recente Stanley Druckenmiller, nel 2007 i bond privati delle aziende ammontavano a 3.5 trilioni di dollari … ora sono 7: circa il 50% del PIL degli Stati Uniti.

5) Le Banche Centrali sfruttano leve a livelli molto maggiori o per lo meno uguali a quelle di Lehmann Brothers quando è implosa. La FED ha una leva complessiva di 78 a 1. La ECB di 26 a 1. Lehmann Brothers era in una condizione di 30 a 1.

6) Le Banche Centrali non hanno la benché minima idea di come uscire da questa posizione. Appunti diffusi dalla FED nel 2009 mostrano come Janet Yellen fosse spaventata da come uscirne quando il bilancio della FED era di 1.3 trilioni di dollari (nel 2009). Oggi si parla di più di 4.5 trilioni di dollari.

Andiamo incontro ad una crisi esponenzialmente peggiore di quella del 2008. Le Banche Centrali di tutto il mondo hanno letteralmente scommesso con il sistema finanziario che le loro teorie funzioneranno. Ma non è così. Tutto ciò che hanno fatto in realtà è stato preparare la strada per una crisi addirittura peggiore, nella quale intere nazioni andranno in bancarotta.

La situazione è chiara: la crisi del 2008 era un riscaldamento. La prossima sarà la VERA crisi. La crisi in cui falliranno le Banche Centrali stesse.



10.08.2015

Il testo di questo articolo è liberamente utilizzabile a scopi non commerciali, citando la fonte comedonchisciotte.org e l’autore della traduzione FA RANCO

Nessun commento:

NUOVA ZELANDA: LAMPI DI LUCE SQUARCIANO IL CIELO DURANTE IL TERREMOTO!!!