4 ottobre 2015

Le piante che curano davvero? Le hanno proibite! Ecco la verità


Le piante officinali "vere", quelle che curano veramente ed efficacemente le malattie, e che sono state usate per secoli, sono state messe fuori legge! Proprio così.
La maggioranza dei principi attivi in questione sono sconosciuti, poiché messi al bando dai mercati globali da decenni. Alcune sostanze di questo sono totalmente innocue, mentre altre sono si velenose: ma a dosaggi bassi e controllati hanno proprietà terapeutiche spiccate e quasi zero effetti collaterali. Tuttavia hanno pensato bene di proibirle, cancellarle dalla memoria dei popoli e sostituirle con medicinali chimici, che nella maggior parte dei casi curano i sintomi, e non la malattia, e che fanno bene da una parte e male da un'altra, essendo tossiche, molto spesso. La storia che vi raccontiamo, e di cui parla il video documentario, dovrebbe farvi riflettere. Josep Pamies ha aperto una serra a Balaguer, e si è messo a coltivare le piante officinali proibite, messe al bando, classificandole e descrivendone le proprietà. E se sono state usate per secoli, è perché funzionano... sono fuori legge solo per fare un regalo alle big pharma. E così la maggioranza della gente rinuncia, evita di interessarsi di medicina naturale, relegandola a bufala e spreco di denaro... mentre invece con la natura potremmo curare moltissime malattie, spesso anche quelle più gravi.
http://caosvideo.it/v/le-piante-che-curano-davvero-le-hanno-proibite-ecco-la-verita-12207

1 commento:

luigiza ha detto...

Temo che il sig. del video non sia molto informato oppure il vedeo é molto datato
Per esempio sulla stevia:

Il vero lancio della Stevia negli USA avviene nel 2008, a seguito di approvazione della FDA: una decisione che rappresenta una vera e propria rivoluzione per la categoria dei dolcificanti, incentivandone la crescita e attraendo i consumatori di zucchero bianco.
La Coca Cola® in Giappone la usa come dolcificante per la Coca Cola Light® (Diet Coke®).
Dal 14 aprile 2010 l'Unione Europea permette l'uso di questo dolcificante come additivo alimentare. Anche la Svizzera ne ammette il commercio e l'uso.
Grazie ad una deroga speciale, la Stevia arriva in Francia nel 2010 ed anche in questo caso ottiene lo stesso risultato in termini di ampliamento della categoria e dei consumatori.

La commercializzazione della Stevia ed il suo utilizzo in tutti i paesi dell'Europa è stato finalmente ammesso dall'Unione Europea a partire dal 2 dicembre 2011 (Regolamento UE N. 1131/2011 della Commissione dell'11 Novembre 2011).
In Italia, a partire da quella data, è scattato il via libera anche alla sua commercializzazione.


Un dolcificante che aiuta nel diabete e nelle infiammazioni

L'ORIGINE OCCULTA DELLA CRISI ECONOMICA CHE NESSUNO VEDE...(VIDEO)