2 settembre 2015

USA hanno trasformato Aghanistan in laboratorio per sperimentazione delle armi


Almeno 14 soldati afghani morti di un raid aereo delle forze UsaDopo gli attacchi terroristici dell’11 settembre 2011, il governo USA ha considerato l’opportunità di colpire Afghanistan con armi nucleari, afferma Michael Steiner, ex-consigliere del cancelliere tedesco Gerhard Schroder.

In  un'intervista al settimanale Der Spiegel, Michael Steiner, consigliere diplomatico dell'ex-cancelliere tedesco Gerhard Schroder, ha detto che dopo gli attacchi dell'11 settembre 2001 l'amministrazione del presidente Bush non escludeva l'uso di armi nucleari contro l'Afghanistan. 

"Hanno davvero considerato tutte le ipotesi", — ha detto Steiner. Secondo l'ex-consigliere, il governo della Germania temeva che la reazione degli USA sarebbe stata "spropositata" a causa dello shock subito dalla nazione.

Tuttavia il politologo afgano Hafiz Rasikh, membro del Partito della solidarietà dell'Afghanistan, con il quale ha parlato Sputnik Dari, ha messo in dubbio questa affermazione:

"Dubito che gli USA potessero avere un piano per impiegare armi nucleari contro i terroristi in Afghanistan. I terroristi afgani sono soltanto marionette, create dagli stessi americani per conseguire i loro obiettivi. Inoltre, sarebbe sato folle bombardare le basi del proprio esercito in Afghanistan.

Nell'ultima quindicina di anni gli americani hanno trasformato il nostro paese in un vero laboratorio per la sperimentazione degli armamenti di ogni tipo. Non escludo che gli americani possano aver usato armi chimiche e pensassero (o pensino ancora) di sperimentare quelle atomiche. Gli abitanti civili continuano a soffrire, il numero delle vittime sta crescendo. Gli USA sono venuti in Afganistan non per combattere il terrorismo, ma per modificarlo nel loro interesse.

Ora che sta tramontando l'epoca dei talebani e di Al-Qaida, gli USA hanno creato il modello di ISIS per controllare i paesi dell'Asia centrale e in prospettiva anche la Russia, la Cina, l'India e il Pakistan".

Gli attacchi dell'11 settembre 2001, sferrati da Al-Qaida con aerei dirottati, hanno provocato la morte di 3000 persone a New York, Washington e nello stato di Pennsylvania. Quel giorno tre aerei, pilotati dai terroristi, sono stati mandati a schiantare contro le Torri Gemelle di New York e contro il Pentagono.    



Leggi tutto: http://it.sputniknews.com/mondo/20150901/1073882.html#ixzz3kYwosBvm

Nessun commento:

NUOVA ZELANDA: LAMPI DI LUCE SQUARCIANO IL CIELO DURANTE IL TERREMOTO!!!