15 settembre 2015

Come si propaga la vita da un pianeta all’altro?


I semi interstellari della vita extraterrestre nello spazio. Secondo due ricercatori di Harvard la vita avrebbe origine in appositi punti della nostra galassia, delle oasi cosmiche, da cui si estende formando una bolla.

Lo studio è stato condotto dagli astrofisici Henry Lin e Avi Loeb dell’Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics (CfA).

Questa ipotesi è detta panspermia. Si ipotizza che i semi della vita si possano muovere da un pianeta all’altro, viaggiando nello spazio interstellare.

Dove cercare la vita extraterrestre?

Se questa ipotesi fosse corretta, la vita extraterrestre andrebbe cercata intorno alle stelle più vicine a noi nella Via Lattea.

Secondo la teoria della panspermia i semi della vita si sposterebbero seguendo la stessa dinamica di propagazione di un’infezione virale, in tutte le direzioni, colpendo prima quelle più vicine, formando una bolla ( zone verdi nella foto ).

Quando i semi cadono in un pianeta con le condizioni ideali, qui la vita si insedia ed evolve.

La Terra è dentro una bolla

Quindi, osservando l’atmosfera degli esopianeti più vicini a noi dovrebbero vedersi delle tracce del passaggio della vita.

Se la Terra si trovasse ai margini di una bolla, i segnali della vita si noterebbero soltanto in una metà del cielo, mentre l’altra ci apparirebbe diversa e sterile.

La vita si diffonde rapidamente nello spazio

I ricercatori non hanno indagato sul modo in cui i semi riescano a muoversi nello spazio ( comete, asteroidi, vento stellare, ecc. ) bensì su quali sarebbero gli effetti se effettivamente fossero in grado di farlo.

La vita dovrebbe spostarsi rapidamente nello spazio poiché le stelle sono in continuo movimento e le distanze interstellari cambiano dopo pochi milioni di anni a causa della deriva stellare.

La vita extraterrestre sarà scoperta entro 20 anni

Secondo i ricercatori la vita extraterrestre sarà scoperta entro i prossimi 20 anni grazie ai nuovi telescopi e allo studio dell’atmosfera degli esopianeti più vicini a noi.

Okpedia esobiologia okpedia.it 

Nessun commento:

NUOVA ZELANDA: LAMPI DI LUCE SQUARCIANO IL CIELO DURANTE IL TERREMOTO!!!