01 dicembre 2012

Gigantesca voragine in Ohio e collasso costiero in Florida: gli Stati Uniti in balia di madre natura



E' grande quanto 4 campi di calcio e ha divorato parte della strada statale 516, nei pressi di Dover. L'enorme sinkhole comparsa in Ohio spaventa e preoccupa i cittadini americani. Si teme che l'enorme voragine possa continuare ad espandersi. Gli esperti sono al lavoro per capire cosa abbia potuto determinare un collasso del suolo così ampio.




Anche in Florida le strade devono vedersela con la furia della natura. Un ampio segmento della strada A1 A è stata spazzata via dalle onde del mare. Il marciapiede del lungo mare è stato letteralmente strappato via e quattro blocchi di strada sono stati cancellati, lasciano solo due corsie disponibili alla viabilità.



buco in Ohio
voragine-ohio-01.jpg
Sono bastati pochi minuti per vedere sprofondare un appezzamento di terra grande quanto quattro campi di calcio. Secondo quanto riportato dalla WTOV9, la voragine apertasi nei pressi di Dover, in Ohio, ha divorato parte della strada statela 516. Il sinkole si è aperto mercoledì scorso nei pressi di un lago sfruttato per anni da una società produttrice di materiali bituminosi.
"Ho lavorato per l'Ohio Department of Transportation District per 16 anni e non ho mai visto nulla di questa portata," ha dichiarato  Lloyd  McAdam, capo del dipartimento. “ E' molto raro che un evento del genere possa succedere”.
“Forse lo sfruttamento del fondo del pendio nei pressi del lago potrebbe aver causato uno smottamento che ha generato questo enorme buco”, ha aggiunto  McAdam. Intanto cresce la preoccupazione dei cittadini che temono che la voragine possa continuare ad ampliarsi: “Non siamo sicuri sul da farsi. Non ho mai visto una cosa simile in tutta la mia vita”, ha dichiarato Jennifer Smith, residente a Dover.

Le onde della Florida
voragine-ohio-02.jpg
La forza delle onde ha sferzato la costa della Florida, causando la devastazione della strada A1 A. La strada era già stata chiusa la settimana scorsa per la seconda volta in un mese, dopo le continue mareggiate che hanno colpito la costa occidentale, strappando via numerosi alberi e distruggendo le torri di guardia dei bagnini.
“Ogni giorno che passa, vedo che le cose vanno sempre peggio” ha detto Caroline Bertram, residente di Fort Lauderdale. Secondo Nancy Gassman, capo del programma sui cambiamenti climatici  Broward County “è questo il tipo di impatto di cui preoccuparci. Dobbiamo cominciare a pensare a come adattardi alla nuova situazione”. “Non credo sia un problema che si possa risolvere”, ribatte la Bertram. “Penso che abbiamo bisogno di rivedere il nostro modo di vivere e pensare seriamente a non abitare così vicino al mare”.

Il problema serio è l'innalzamento del livello del mare. Gli scienziati prevedono un innalzamento delle acque di 1 metro entro il 2070, 2 metri per il 2115 e di 3 metri entro il 2150. Un innalzamento di 3 metri significherebbe l'insistenza di alluvioni estreme su tutta la costa della Florida. “E' il momento di agire”, proclama la Gassman. “Abbiamo bisogno di cominciare ad affrontare questi problemi in maniera piuttosto aggressiva”.

http://ilnavigatorecurioso.myblog.it
SEGUITECI SU FACEBOOK!!!
SEGUITECI SU FACEBOOK!!!

1 commento:

Anonimo ha detto...

abbiamo tolto troppo sangue alla terra o la terra si sta espandendo? esiste un sistema che monitora il diamoetro della terra? forse qualche sorpresa

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...