31 marzo 2012

Nasa: ripreso un gigantesco tornado solare dalla sonda SDO

Alto più di 14 mila volte l’Everest e largo cinque volte la Terra, questo spettacolare tornado scoperto nell’atmosfera del Sole è il primo a essere stato filmato direttamente (lo vedete anche in questo video). Il gigantesco uragano, ripreso dalla sonda SDO della Nasa, ha imperversato per tre ore sulla superficie solare, scorrazzando per un percorso lungo oltre la metà della distanza Terra-Luna (più di 200 mila chilometri) il 25 settembre del 2011, ma le immagini sono state mostrate solo oggi al National Astronomy Meeting in corso a Manchester.
Questi fenomeni non sono rari sulla nostra stella, ma è la prima volta che un simile evento viene ripreso per tutta la sua durata. Grazie alle osservazioni della sonda è stato possibile estrapolare dati impressionanti: i gas del supertornado hanno raggiunto temperature intorno al milione di gradi, girando vorticosamente fino a velocità di oltre 300 mila km orari.

Le immagini del tornado solare
Le immagini del tornado solare e sotto il video


GUARDA IL VIDEO

 


Precedenti osservazioni hanno mostrato che i tornado solari si manifestano in concomitanza con le espulsioni di massa coronarica, le eruzioni di plasma che, se eiettate in direzione della Terra, causano i black out dei satelliti, delle reti elettriche e dei dispositivi elettronici.
Una spettacolare eruzione di plasma solare è quella avvenuta lo scorso giugno (nel secondo video): la ricaduta del materiale ha coperto quasi la metà del Sole, e la tempesta ha prodotto suggestive aurore polari sul nostro pianeta.

Secondo una relazione presentata oggi al meeting di Manchester dall’astrofisico Luke Barnard, le espulsioni coronariche diminuiranno di circa la metà nei prossimi decenni, a causa del declino dell’attività solare.
I modelli teorici del clima solare, supportati dalle osservazioni dei satelliti, prevedono infatti una diminuzione dell’intensità del campo magnetico del Sole, che tra l’altro protegge la Terra dai pericolosi raggi cosmici. Significa che ci saranno meno tempeste solari, ma saremo anche più esposti a intense e dannose (soprattutto per gli astronauti) radiazioni spaziali. Oltre a essere privati di questi straordinari spettacoli.

Il vulcano Soufriere Hills si risveglia dopo due anni di inattività!

Per la prima volta in due anni, il Montserrat Volcano Observatory (MVO) è tornato a monitorare il vulcano Soufriere Hills dopo aver riscontrato un'attività insolita, con sismicità maggiore e frequente caduta di cenere. Il direttore del MVO ha precisato che il cambiamento, che è stato osservato nella giornata di venerdì, è una "rottura" dopo un lungo periodo di pausa, pertanto è la dimostrazione che il vulcano è ancora attivo e che i residenti devono prestare molta attenzione. L'attività vulcanica ha determinato la caduta di un pò di cenere, anche perchè si è trattata della prima dopo circa due anni. In maniera del tutto precauzionale è stata chiusa la zona C dell'area.

Le autorità hanno inoltre osservato un aumento dell'attività "di sfiato" del vapore sul vulcano e del vapore nuovo, che è apparso sul fianco nord-occidentale dietro Mountain Gages.

Inoltre nell'area si stanno anche verificando svariati terremoti; sciami sismici che insistono dalla giornata di martedì e che tendono ad intensificarsi l'uno dietro l'altro. L'area C su menzionata proseguirà a restare chiusa almeno finché la situazione tenderà gradualmente a calmarsi. La precauzione in questi casi è sempre d'obbligo.

L’asteroide 2011 AG5 cambia pericolosamente la sua rotta


 Recentemente abbiamo affrontato il tema della pericolosità dei corpi celesti che pullulano nello spazio infinito e che talvolta minacciosi si pongono nei confronti del nostro amato Pianeta. In particolare ci siamo concentrati sull’asteroide 2011 AG5 in ordine ad una probabilità, non così remota, di un suo “incontro” con la Terra nel febbraio 2040. L’eventualità dell’impatto dell’asteroide con la Terra nel 2040 è subordinata ad un primo “avvicinamento” alla Terra il 3 febbraio 2023, ad una distanza di 1,86 +/- 0,24 milioni di km, che produrrà una leggera contrazione dell’orbita dell’asteroide. Così, se nel febbraio del 2023, l’effettivo avvicinamento dell’asteroide alla Terra cadesse in una specie di finestra, larga circa 370 km e centrata a 1.838.260 km dalla Terra, allora l’orbita di 2011 AG5 subirebbe la giusta correzione per impattarsi con il nostro Pianeta il 5 febbraio 2040“Poiché l’incertezza sulla effettiva posizione dell’asteroide si propaga in modo essenzialmente monodimensionale lungo la traiettoria, non solo è possibile stimare la probabilità di un impatto (circa 1/500), ma è anche possibile prevedere quale sia il “corridoio” geografico, relativamente ristretto, entro il quale un tale impatto potrebbe avvenire” scrive il professor Aldo Vitagliano dell’Università Federico II che ha aggiunto: “In assenza di questo accorciamento del periodo orbitale, l’asteroide non ci darebbe alcun fastidio almeno fino al prossimo secolo, ma in seguito a questa correzione di rotta dopo 17 anni (10 periodi di rivoluzione del corpo e 17 della Terra), e quindi all’inizio di Febbraio 2040,  si ritroverà nuovamente a passarci vicino”. L’asteroide è stato scoperto l’8 gennaio 2011 dal telescopio di 1,5 m di Monte Lemmon. Il suo diametro è stimato in 140 m, ed è stato osservato fino al 21 Settembre 2011, quando la sua distanza di circa 1 U.A. (Unità astronomica) era tale da impedirne l’osservazione anche da parte dei grandi telescopi di Mauna Kea. Questo corpo, dalle dimensioni in fondo non così poi significative è dovuta al fatto che i due maggiori centri che si occupano di NEO (Near Earth Objects), il Jet Propulsion laboratory e il consorzio Neodys dell’Università di Pisa stimano ad 1/500 la sua probabilità di impatto con la Terra il 5 Febbraio 2040. La velocità di collisione si aggirerebbe intorno ai 15km/s, facendo sì che l’impatto non produca apocalittiche conseguenze, ma devastazione comunque sicura per un raggio di decine e decine di chilometri dal luogo dell’impatto.

San Diego: i residenti scossi da un terremoto

31 marzo 2012 - San Diego,una area ad alto rischio sismico,e' stata colpita da un moderato terremoto giovedi' che L'USGS ha quantificato di magnitudo 3,3 richter,la profondita' del sisma e' avvenuta a 7 miglia,l'epicentro localizzato ad 39 miglia a nord est da San Diego.Numerosi testimoni riportano di aver avvertito violente oscillazioni ma nessun danno a cose o persone e' stato riportato.
Nessuno nella nostra generazione ricorda tante piccole scosse in tutto il mondo che stanno innescando tanti boom sonici . Bisogna chiedersi cosa sta accadendo alla terra sotto i nostri piedi. 

SEGUITECI SU FACEBOOK!!!

Wisconsin: Inspiegabili boom sonici stanno terrorizzando Clintonville!

I geologi dell'USGS hanno riferito che intendono istallare dei sismografi a Clintonville in Wisconsin,dove piccoli terremoti accompagnati da spaventosi boom sonici stanno terrorizzando la popolazione.I centralini della polizia sono andati in tilt dopo che i misteriosi tremori si sono fatti risentire nella cittadina statunitense tra martedi e mercoledi.I funzionari di polizia riferiscono che numerosi di questi rumori sono stati avvertiti dagli ufficiali.Gli scienziati dell'Istituto di sorveglianza geologica stanno monitorando la situazione per cercare di comprendere un fenomeno assolutamente inspiegabile per quel territorio.

30 marzo 2012

Nuova sconvolgente moria di delfini in Peru'

Rischio biologico in Perù Venerdì, 30 Marzo 2012 

Hardy Jones, co-fondatore di BlueVoice.org riporta che oltre 600 delfini si sono misteriosamente spiaggiati sulla costa nord del Perù. I dettagli stanno ancora emergendo nel corso di un evento definito "sconvolgente ed inspiegabile", che è costato la vita di centinaia di delfini lungo la costa peruviana. Jones, che è attualmente a Chiclayo sta indagando sulle morti,  è arrivato nel paese Martedì in risposta ad un avviso inviato via e-mail da Dr. Carlos Yaipen Llanos, direttore dell'organizzazione di salvataggio dei mammiferi marini, ORCA Perù. Nell'Email Jones veniva informato che ben 1.000 erano forse i delfini che si erano arenati lungo la costa peruviana.Jones era già in stato di massima allerta dopo che un evento simile  si era verificato nella stessa zona il mese scorso, dove 264 cetacei erano morti su un tratto di 66 miglia di costa a 500 chilometri a nord di Lima. 

Jones, Yaipen ed i suoi assistenti, continuano a contare i delfini senza vita Jones ha riferito il devastante conteggio finale tramite Facebook: "Ad oggi abbiamo trovato 615 delfini morti su 135 chilometri di spiaggia a Nord di San Jose,in Peru Questa tragedia è orribile BlueVoice sta lavorando con il Dott. Carlos Yaipen Llanos di ORCA Perù campioni di tessuto... sono stati prelevati e verranno analizzati.
SEGUITECI SU FACEBOOK!!!

Una gigantesca tempesta di sabbia sta avvolgendo il Golfo Persico, paura dallo spazio!


Una tempesta di sabbia dalle proporzioni gigantesche. Visibile anche dallo spazio. Quella che sta avvolgendo in questi giorni i paesi del Golfo Persico è stata osservata addirittura dal satellite. Ed è davvero spaventosa, anche a guardarla a migliaia di chilometri d’altezza. 

La sabbia si è diffusa su una superficie che si estende su 1.500 chilometri da Nord a Sud e comprende Arabia Saudita, Qatar, Bahrain e il sud dell’Iraq e dell’Iran. Raffiche di vento molto forti hanno travolto tantissime aree del Golfo Persico, provocando scarsa visibilità sia a terra che in cielo, con un rigoroso fermo a tutti i voli dell’area interessata.

Il fenomeno è iniziato il 16 marzo, interessando dapprima la Siria orientale e il nordovest dell’Iraq, con forti venti associati al transito di un fronte freddo, poi spostandosi verso sudest, colpendo l’Iraq centro-meridionale. A Baghdad la visibilità è scesa fino a 200 metri e la temperatura massima di soli 12 gradi, 8 sotto media, mentre nel Kuwait la visibilità è scesa a meno di 200 metri.

In molte zone dell’Arabia Saudita sono state chiuse le scuole, mentre centinaia di persone hanno avuto difficoltà respiratorie. La tempesta di sabbia ha anche provocato un netto calo delle temperature e interrotto il traffico più a Sud negli Emirati Arabi Uniti, Kuwait, Oman e Yemen.

Il Sahara e le terre aride attorno alla penisola araba sono le principali sorgenti terrestri di tempeste di sabbia, ma sono frequenti anche in Iran, Pakistan, India e Cina.  Uno studio del 2008 rileva che i salti delle particelle di sabbia, provocate dal vento e dall'attrito, producono un campo elettrico statico. A contribuire alla nascita delle tempeste di sabbia, la siccità e il vento. Ma anche l’agricoltura è un’altra causa di tali tempeste, dato che i contadini di queste zone aride dipendono dalle piogge per le colture, e lavorano per mantenere sempre umido il terreno. 

Un fenomeno che va crescendo, proporzionalmente alla paura degli autoctoni. Il deserto del Sahara è una fonte di tempeste di sabbia, soprattutto la depressione di Bödele, tra Mauritania, Mali e Algeria. Nel 1960 in Mauritania ci sono state solo due tempeste di sabbia: attualmente, ogni anno, se ne contano circa 80
http://viaggi.libero.it/il_viaggio/43299955/tempesta-di-sabbia-paura-dallo-spazio
SEGUITECI SU FACEBOOK!!!

Il Polo Nord e' diventato un "isola" per la prima volta nella storia

Il Polo Nord si sta sciogliendo e sta assumendo l'aspetto di un'isola per la prima volta nella storia umana.Le Sorprendenti immagini satellitari scattate tre giorni fa mostrano che lo scioglimento dei ghiacci ha aperto i passaggi leggendari nel Nord-Ovest e Nord-Est dell 'artico- che permetteranno di navigare attorno alla calotta polare artica.
L'apertura dei passaggi era molto attesa dalle compagnie di navigazione che speravano di tagliare migliaia di miglia per i loro percorsi nautici..

Ma per gli scienziati il ​​cambiamento climatico è l'ennesimo segno del riscaldamento globale che sta affliggendo il  pianeta.
Mark Serreze, uno specialista di ghiaccio marino, ha descritto le immagini come un 'evento storico' - ma ha avvertito che la calotta glaciale artica è entrata in una 'spirale di morte'.

Le immagini, prodotte dalla Nasa, mostrano per la prima volta dopo almeno 125.000 anni che i due oceani Atlantico e Pacifico collegati tra loro a nord.

l Professore Serreze, degli Stati Uniti, finanziato dal governo nazionale del Neve Ice Data Center, ha detto un giornale Domenica: 'I passaggi sono aperti. Si tratta di un evento storico.

Le compagnie di navigazione sono pronte a sfruttare le nuove rotte. Il gruppo Beluga, con sede a Brema, in Germania, prevede di inviare la prima nave attraverso il passaggio di Nord-Est il prossimo anno,con il taglio di 4.000 miglia nautiche nel viaggio dalla Germania al Giappone.
Se il ghiaccio continua a sciogliersi al ritmo attuale sarà presto possibile navigare attraverso il Polo Nord.
Molti scienziati ritengono che la massa di ghiaccio che forma un cerchio irregolare attorno al Polo Nord potrebbe scomparire del tutto entro l'estate del 2030. 
Quattro settimane fa, alcuni turisti sono stati evacuati da Baffin Island Auyuittuq National Park nel nord del Canada a causa di inondazioni causate dallo scioglimento dei ghiacci.
Il nome del parco significa 'terra che non si scioglie'.

Un Sistema Totalitario di Schiavitù Planetaria

Massoneria e Kali Yuga: un motore che genera notizie false per perpetuare le tensioni

La massoneria è sotto il controllo di poteri segreti, che spingono in direzione della fine oscura del Mondo, della crisi finale del Kali-Yuga.

Serge Hutin nel suo libro Gouvernants Invisibles et Sociétes Secrètes (Governi invisibile e Società Segrete) riproduce un paragrafo delle memorie del sindaco rivoluzionario di Parigi, Bauilly, che dice:

“C’è un motore invisibile che fa correre le notizie false, per perpetuare le tensioni. Questo motore deve contare su un grande numero di agenti, su molto denaro ed una potente direzione spirituale per poter realizzare il suo piano abominevole. Un giorno si conoscerà il genio infernale e la ragione di fondo”.

Non sorprende ormai nessuno, allora, sapere che segretamente si lavora per la bolscevizzazione mondiale, cioè per il raggiungimento dell’ultimo gradino dell’involuzione del Kali-Yuga: l’impero mondiale degli schiavi, il Regno degli uomini-formiche.

In un sistema come quello bolscevico, dove tutto si centralizza sotto la direzione dello Stato, chi controlla lo Stato controlla tutto. Le finte democrazie ormai, non servono più come sistema di controllo planetario, in un mondo in cui l’esplosione demografica e la rivoluzione tecnologica materialistica sono le coordinate basilari. Solo il sistema bolscevico può servire ora al controllo, solo la schiavitù planetaria. Malgrado la commedia del “Buon Uomo”, sono coloro posti nei governi scelti-non scelti dal popolo i mandanti esecutivi per la realizzazione di questo sistema totalitario di schiavitù planetaria.

Per i dirigenti segreti, per coloro che prendono tutte le decisioni e non si lasciano mai vedere alla superficie del potere politico di questo tenebroso mondo, gli stessi mandanti esecutivi sono solo uno strumento utile per il raggiungimento dei fini che li trascendono, qualcosa come i microbi, che portano un cadavere alla dissoluzione.

Per attuare ciò, però, si deve distruggere la tradizione e la nobiltà d’animo di ogni tipo umano diverso, alto; di ogni popolo con un senso eroico della vita, in cui “ciò che è oltre la vita” ha un valore più alto della vita. Nel mondo abbiamo già avuto esempi visibili della distruzione sistematica dell’agricoltura e della tradizione storica. Tutte le correnti intellettuali e religiose imposte a questo Mondo nei millenni, sono razionalistiche. Lo sono la filosofia e la scienza. Si vuole far credere che la chimica materialistica abbia la sua origine nell’Alchimia, che sarebbe stata “una chimica ingenua e superstiziosa” , prodotto dell’ignoranza medievale. Si pretende di disconoscere che l’Alchimia non ha avuto niente a che fare con la chimica, semmai però con la medicina spagirica (*).

Nella grande crisi del Kali-Yuga sono stati confusi tutti i valori e i concetti. La Cavalleria Iniziatica dei monaci-guerrieri si trasforma negli eserciti di professione con ufficiali e soldati al servizio di ambizioni nazionalistiche, nella lotta di tutti contro tutti.

Esiste una via d’uscita da tutto questo?
Sicuramente sì. Ne esistono due.
La Prima via porta al completamento del processo di autodistruzione.
La Seconda via passa dalla consapevolezza del fatto che l’entropia ha la sua uscita di emergenza in un’energia superiore, che irrompe dal divino e ci proietta in una dimensione diversa, perché non viviamo in un’universo ermeticamente serrato. Ma, affinché questa energia spirituale possa penetrare in un mondo dominato dall’entropia e vincere la decadenza e la morte, si richiedono menti e personaggi altissimi, capaci di ricevere questa energia per scardinare le strutture di questo mondo, senza paura dell’ignoto e della perdita del mondo conosciuto. Personaggi che nella loro essenza siano i più forti, i più puri, i più belli. Solo per mezzo dell’Uomo Immortalato potremmo vincere l’entropia e il Kali-Yuga potrà essere superato, rimontando l’involuzione.
Non esistono altre strade, la via d’uscita è dentro di noi e noi siamo i diretti responsabili di tutto ciò che è e sarà, perchè non viviamo in un’universo ermeticamente serrato e nostra è, ed è sempre stata, la scelta.


(*) Il nome “spagirica” proviene da due radici greche, “spaein” che significa estrarre e “ageirein” che significa riunire. La Medicina Spagirica si basa sulla convinzione che nell’uomo sano le forze dense e sottili sono in perfetto equilibrio e che la malattia interviene quando tale equilibrio è spezzato. 
La malattia dipenderebbe dunque da squilibri energetici che si manifestano solo in un secondo momento anche sul piano fisico. Per curare la malattia è necessario agire innanzitutto sulle parti piú sottili dell’uomo.
Fonte:

31 marzo-Operazione Global Blackout: Gli hackers hanno intenzione di spegnere Internet disattivando i principali server DNS

Il gruppo di hacker noto come Anonymous intende attaccare i server principali che controllano l'instradamento di tutto il traffico internet. I DNS, o Domain Name Servers, sono una spina dorsale critica del web e permettono agli internauti di raggiungere siti web digitando un nome dominio nei loro browser. Una volta che un particolare sito Web viene richiesto, una query viene inviata ad un domain name server, che reindirizza l'indirizzo web ad un determinato indirizzo IP sul web. Senza questi server, l'accesso ai siti web attraverso i mezzi tradizionali (digitando un 'dot com') diventa impossibile, perché non vi è alcun modo per indirizzare il traffico verso la giusta destinazione del sito web.
Secondo una dichiarazione rilasciata da Anonymous,  questi server saranno presi di mira Sabato, 31 marzo.

Anonymous dice che non hanno intenzione di 'uccidere' internet completamente, ma piuttosto, il fine dell'operazione Blackout 2012 è una temporanea rimozione di Internet dove "fa più male." Secondo il gruppo, l'operazione viene effettuata per:
... protestare contro SOPA, Wallstreet, i nostri leader irresponsabili e gli amati banchieri che stanno affamando il mondo per i propri bisogni egoistici per puro divertimento sadico, il 31 marzo, anonymous spegnerà Internet. ( fonte )

Estratto dalla dichiarazione:
Cittadini degli Stati Uniti, siamo Anonymous.
Si tratta di un allarme di emergenza urgente a tutte le persone degli Stati Uniti. Il giorno che tutti stavamo aspettando purtroppo è arrivato. Gli Stati Uniti stanno censurando internet. La nostra risposta chiara è che non ce ne staremo seduti mentre i nostri diritti vengono portati via dal governo di cui ci siamo fidati per difenderli. Questa non è una chiamata alle armi, ma una chiamata al riconoscimento e all'azione!
Il governo degli Stati Uniti ha ideato questo modo corrotto di darci un falso senso di libertà. Pensiamo di essere liberi e di poter fare quello che vogliamo, ma in realtà siamo molto limitati e ristretti, riguardo a quello che possiamo fare, a come possiamo pensare, e anche al modo di conseguire la nostra educazione. Siamo stati così distratti da questo miraggio di libertà, che abbiamo raggiunto proprio quello da cui stavamo cercando di fuggire.
Per troppo tempo, siamo stati inattivi mentre i nostri fratelli e sorelle venivano arrestati. Durante questo periodo, il governo ha tramato, progettando modi per aumentare la censura attraverso mezzi per bloccare ISP, blocchi DNS, censura dei motori di ricerca, censura siti web, e una varietà di altri metodi che si oppongono direttamente ai valori e alle idee sia di Anonymous che dei padri fondatori di questo paese, che hanno creduto nella libertà di parola e di stampa!
Gli Stati Uniti spesso vengono utilizzati come esempio di paese ideale libero. Quando l'unica nazione che è nota per la sua libertà e per i suoi diritti comincia ad abusare del suo popolo, questo è il momento di combattere, perché gli altri seguiranno presto. 
Se questa ultima minaccia sarà effettuata, metterà in evidenza i significativi rischi per la sicurezza inerenti ad internet come esiste oggi. Secondo numerosi rapporti, compresi quelli del capo della US Cyber ​​Security, Generale Keith Alexander, infrastrutture, commercio e trasporto sono suscettibili di attacchi che potrebbero danneggiare apparecchiature fisiche come macchine da migliaia di tonnellate, causare interruzioni di corrente diffuse, e incidere in tempo reale sui sistemi di erogazione che mantengono il flusso di cibo, gas e commercio.
Se Anonymous è in grado di attaccare i principali server DNS per smontare il web, anche solo per un giorno, sarebbe una dimostrazione di quanto sia davvero fragile il nostro intero sistema di vita. Anche se gli hacker di Anonymous, indubbiamente includono alcuni dei migliori e più brillanti esperti di informatica in circolazione, probabilmente impallidirebbero in confronto alla potenza cumulativa degli hacker che operano sotto il patrocinio di un grande governo Asiatico (senza fare nomi), o una rete coordinata di terroristi canaglia che non agisce per fini di protesta, ma devastazione.
Se un tale attacco dovesse essere scatenato, gli esperti di terrorismo degli Stati Uniti suggeriscono che un abbattimento coordinato di tutti gli Stati Uniti potrebbe essere eseguito in appena 15 minuti

Nuova Teoria Sull.Accrescimento Dei Buchi Neri

Gli astronomi hanno avanzato una nuova teoria sul perché alcuni buchi neri diventano estremamente massicci.

I ricercatori del Regno Unito e Australia hanno indagato su come alcuni buchi neri crescano così in fretta diventando miliardi di volte più pesanti del Sole.
Il team della University of Leicester (UK) e della Monash University in Australia hanno cercato di capire come i buchi neri possano crescere diventando velocemente così grandi.

Il prof. Andrew King del Dipartimento di Fisica e Astronomia, dell'Università di Leicester, ha dichiarato: "Quasi ogni galassia ha un enorme buco nero massiccio nel suo centro. La nostra galassia, la Via Lattea, ne ha uno, circa quattro milioni di volte più pesante del Sole. Ma alcune galassie hanno un buco nero un migliaio ancora di volte più pesante. Sappiamo che sono cresciuti molto rapidamente dopo il Big Bang".
"Questi buchi neri estremamente massicci erano già cresciuti quando l'Universo era molto giovane, meno di un decimo della sua età attuale".

I buchi neri crescono aspirando gas. Questo fenomeno accresce un disco attorno al buco in spirali, ma di solito avviene così lentamente che i fori non avrebbero potuto accrescere fino a queste enormi masse in tutta l'età dell'Universo. "Avevamo bisogno di un meccanismo più rapido", dice Chris Nixon, anch'esso della Leicester, "così ci siamo chiesti cosa sarebbe successo se il gas arrivasse da diverse direzioni".
Nixon King e il suo collega Daniel Price in Australia hanno fatto una simulazione al computer di due dischi di gas in orbita intorno a un buco nero ad angoli differenti. Dopo un breve periodo di tempo i dischi si diffondono e si scontrano con grandi quantità di gas che rientrano nel foro. Secondo i loro calcoli, i buchi neri possono crescere 1.000 volte più velocemente quando questo accade.

"Se due uomini guidano una moto su un muro della morte e si scontrano, perdono la forza centrifuga tenuta dalle pareti e cadono", dice King. La stessa cosa succede per il gas in questi dischi e cade in verso il foro.
Questo può spiegare come questi buchi neri sono diventati grandi così in fretta. "Non sappiamo esattamente come agiscono i flussi di gas all'interno delle galassie nell'Universo primordiale", ha detto King, "ma penso che sia molto promettente pensare che, se i flussi fossero caotici sarebbe molto facile per il buco nero nutrirsi da essi".
I due buchi neri più grandi mai scoperti sono ciascuno circa dieci miliardi di volte più grandi del Sole.

La ricerca è stata pubblicata nelle Monthly Notices della Royal Astronomical Society ed è stata finanziata dal Regno Unito Science and Technology Facilities Council.

Traduzione A Cura Di Arthur McPaul
Fonte:http://nemsisprojectresearch.blogspot.it/
SEGUITECI SU FACEBOOK!!!

Obama a Roswell: sono venuto in pace!

L’inquilino della Casa Bianca, Barack Obama, lo scorso 22 marzo è atterrato a bordo del suo volo presidenziale a Roswell, in New Mexico cittadina divenuta famosa nel 1947 per un presunto schianto di un ufo.
Il presidente si è prestato per qualche secondo ai flash dei fotografi sfoggiando un sorriso ed il suo solito sense of humor: «Siamo atterrati a Roswell e dico alla gente che sono venuto in pace», usando la famosa battuta del film "Toy Story"... ma il seguito del discorso è veramente inquietante!
Un pò tutti conoscono la storia dell'ufo di Roswell: il 3 luglio 1947 un oggetto non identificato si schiantò nei pressi della cittadina di Roswell nel New Mexico. Fu il proprietario di un ranch William Ware Mac Brazel a rinvenire pezzi metallici nella sua proprietà e ad allertare la polizia locale. Si rincorsero voci sulla possibilità che i relitti trovati fossero di natura extraterrestre ma l’FBI smentì tutto. In un comunicato stampa il 9 luglio la polizia federale affermò che l’incidente era dovuto all’esplosione di una palla sonda, un sistema di sorveglianza teso a controllare attività sovietiche in campo nucleare. Da allora non solo la polizia federale dichiarò l’episodio archiviato ma affermò il suo totale disinteresse alla vicenda.


Nella sua visita alla cittadina americana diventata famosa per l'episodio misterioso dell'ufo, il presidente degli Stati Uniti d'America ha ritenuto di dover fare questa battuta nel corso del suo discorso: «Quando incontro bambini di nove o dieci anni che mi chiedono se sono  stato a Roswell e se ciò che hanno raccontato loro è vero, io rispondo: se ve lo dicessi dovrei poi uccidervi. E loro spalancano gli occhi», ha  raccontato Obama, chiudendo con un sorriso: «manterremo il nostro segreto».
Ma questo uomo è matto? Dire una cosa del genere a dei bambini? In effetti l'ha detta a tutto il mondo. A Roswell c'è un segreto e chi viola questo segreto viene ammazzato! Un discorso disumano, che mi fa venire il dubbio sulle origini umane di questo individuo. Si dice che le cose vere si dicono scherzando: vuoi vedere che questo quando diceva di essere atterrato a Roswell non scherzava affatto... ma chi è Barak Obama? Fonte1 - Fonte2
Sintesi dell'Articolo "Barak Obama, uomo del Nuovo Ordine Mondiale. Ecco il segreto sul certificato di nascita" apparso su "Il Democratico"
«Il certificato di nascita del presidente Barack Obama è un falso!». A dichiararlo a mezzo stampa è uno sceriffo della Contea di Maricopa, Joe Arpaio, secondo cui il presidente non sarebbe nato a Honolulu, nello stato delle Hawaii e quindi non sarebbe legittimato a rivestire la carica. Mentre scoppia lo scandalo nel mezzo della campagna elettorale per le prossime elezioni presidenziali del 6 novembre, dalla Casa Bianca un comunicato liquida le prove avanzate da Arpaio definendole semplicemente «strumentalizzazioni politiche».
«Dopo 6 mesi di indagini», ha dichiarato lo sceriffo in conferenza stampa «ho motivo di credere che il certificato di nascita del presidente è un falso creato ad arte, un documento fraudolento». Per questo Arpajo ha chiesto pubblicamente al Congresso degli Stati Uniti di indagare sulle sue scoperte negando che le sue ricerche fossero politicamente strumentalizzate, come invece sollevato da Washington.
barak obama,ufo,alieni
«Vengo da Krypton»
In un comizio pubblico Obama, scherzando di fronte alla folla, ha dichiarato: «Non sono nato in una mangiatoia… vengo da Krypton», alludendo ovviamente al pianeta d’origine di Kalel, ovvero Superman. E se la metafora kryptoniana si addicesse davvero a questo Presidente che con il colore della sua pelle e i suoi messaggi di pace si è presentato davvero alla scena mondiale come un alieno, diverso dai predecessori lobbysti? Un outsider, un Messia multirazziale capace di cambiare il sistema, di innovarlo, di riportare la speranza dopo un decennio di Governo Bush ma che potrebbe invece rivelarsi come un alieno infiltrato tra noi umani, con scopi non pacifici?Leggi tutto l'articolo...

Misteriosi rumori radio stanno sconcertando gli appassionati radiofonici

Tra le centinaia di stazioni radio presenti in Russia, ce ne sarebbe una che sembra non appartenere a questo mondo. Invece di musica o notizie, queste trasmissioni sono di misteriose voci e rumori che hanno sconcertato gli appassionati radiofonici. Il suono monotono ricorda molto quello di un traghetto, volendo essere poetici, che si nasconde tra la nebbia. Il misterioso UVB-76 anche noto come The Buzzer. ‘E’ il primo che suscitato il mio interesse, perché è molto strano. Personalmente, penso che si tratti di un dispositivo costruito ad hoc che è stato lasciato alla fine degli anni ’70 o ’80 dalle operazioni militari del tempo. Il suo scopo originale è stato dimenticato‘ afferma il l’esperto radio StefanMeyers.Il Buzzer è dotato di un breve, monotono ronzio, ad una velocità di circa 25 toni al minuto, 24 ore al giorno. La stazione è stata osservata dal 1982. A volte il buzzer si ferma e si sente una voce di un ‘uomo-robot‘ che elenca alcuni nomi e numeri in russo.


‘Mikhail, Dmitry, Zenja …‘ si sente dal ricevitore radio.

E ‘così misterioso, alcuni credono che siano spie, prima dell’Unione Sovietica, e ora della Russia.
Altri invece ritengono che l’ipotesi ‘spie’ non regga, e siano contatti provenienti da altri mondi.
Nonostante le molte speculazioni, il vero uso di Buzzer rimane sconosciuto. Yaroslav Raguzin, uno spotter radio di Mosca, è stato un fan la radio fin dalla sua infanzia.
Il suo parere è che essendo un collegamento molto affidabile, potrebbe resistere anche se ci fosse un attaco nucleare. Quindi l’idea di base è che il Buzzer trasmette ininterrottamente permettendo alle stazioni militari di rievere. Quando la trasmissione è completata, ricomincia ciclicamente. La squadra di RT ha indagato arrivando ad un vecchio edificio in rovina.
‘Questa era una delle migliori unità del paese, ma due anni fa abbiamo ricevuto un ordine di arrestarla. Ci hanno detto che era troppo alto il consumo energetico. C’è anche un altro apparecchio simile. E funziona ancora ‘, dice Mikhail Solovyov, l’unico rimasto in vita che aveva preso parte al progetto. Egor Piskunov, non ha trovato nessun segno del misterioso trasmettitore, ma è evidente che molte cose sono state portate vie, infatti sul luogo è stata ritrovata una rivista del 2009. Qualcosa, da qualche parte, continua a trasmettere, e molti continueranno a chiedersi che cosa sia.

29 marzo 2012

Il vulcano Krakatau si sta ingrossando e' rischia di esplodere!

28 marzo 2012 - INDONESIA - Una cupola di lava incandescente sta crescendo dentro il cratere sulla sommita' del vulcano Krakatau. Secondo i rilievi,la cupola di magma è circa 100 m di larghezza, e dispone di 2 prese d'aria principali attive che emettono getti di gas incandescenti. Di notte, il bagliore della cupola è chiaramente visibile da Rakata ,una localita' vicina, e dalle isole Sertung, da cui si puo' osservare un intenso pennacchio di fumo che si erge per circa 500 metri sopra la cima. Secondo le nostre osservazioni e il parere degli scienziati locali, questa zona si e' gonfiata a causa della grande spinta che esercita la cupola di lava. Le registrazioni sismiche dall'osservatorio di Krakatau mostrano anche un aumento dell'attività. Il 26 marzo, sono stati registrati ben 438 terremoti. La domanda è quanto a lungo questa cupola di magma potra' restare relativamente tranquilla? 


Il Krakatoa (in indonesiano: Krakatau) è un vulcano dell'isola indonesiana di Rakata. Conosciuto per le sue eruzioni molto violente, soprattutto per quella che si verificò il 27 agosto 1883 con energia equivalente a 500 megatoni, provocando il suono più forte mai udito sul pianeta, un boato che arrivò a quasi 5000 km di distanza. L'esplosione ridusse in cenere l'isola sulla quale sorgeva il vulcano e scatenò un'onda di maremoto alta 40 metri che correva alla velocità di 1120 km/h.
http://www.volcanodiscovery.com/view_news/7142/Anak-Krakatau-volcano-Indonesia-growing-lava-dome.html
SEGUITECI SU FACEBOOK!!!

Il Nuovo Ordine del Mondo: che cosa ci attende?

Le elites del Potere Globale privato ​​incorporate all'interno dei governi mondiali sembrano essere intente ad imporre il Governo Mondiale su tutti noi, prima piuttosto che dopo. Diamo un'occhiata ai 12 mega-processi, veri "grilletti", che come si deduce stanno utilizzando per raggiungere i loro obiettivi.
Tutte le strade portano ad un governo mondiale. Questo non dovrebbe essere una sorpresa. Il Financial Times di Londra, articola apertamente questo punto di vista in un articolo del suo principale commentatore di affari esteri, Gideon Rachman, pubblicato l'8 dicembre 2009, il cui titolo dice tutto: "E ora per un Governo Mondiale". Questi obiettivi sono condivisi dagli addetti ai lavori in seno alla Commissione Trilaterale, il CFR e il Gruppo Bilderberg ... anche dal Vaticano.

La Macro-gestione del pianeta Terra non è facile. Essa richiede una pianificazione strategica e tattica da un folto gruppo di esperti della potente rete di banche di cervelli, alleata con le principali università d'elite, per la quale un vero e proprio esercito di ricercatori, operatori, gruppi di pressione, multimedia globali con i funzionari governativi interagiscono, tutti generosamente finanziati dalla super-struttura mondiale corporativo-bancaria.
Lo fanno in modo globale ed olistico, sapendo che operano in diversi scenari che si evolvono a velocità molto diverse, ad esempio:
  • · Le micce finanziarie viaggiano alla velocità della luce, grazie alle tecnologie informatiche che possono fare o rompere mercati, valute e interi paesi, in un lasso di tempo di ore o giorni.
  • · Le micce economiche si muovono più lentamente, per la fabbricazione di automobili, aerei, vitto, vestiario, costruire case e fabbriche richiede mesi di tempo.
  • · Le micce politiche legate al "sistema democratico", collocano il loro politici al potere per periodi specifici misurati in anni.
  • · Le micce culturali, a loro volta, richiedono intere generazioni per imporsi ed è qui che la guerra psicologica ha raggiunto "livelli" senza precedenti.
L'amministazione dei rischi che questa gestione planetaria implica tiene conto delle molte trappole e sorprese che possono sorgere. In questo modo, ogni piano in ogni campo ha un 'Piano B' - in programma anche 'C' e 'D' - che può essere implementato, se necessario. 
12 Le micce per il governo mondiale

Oggi, l'elite al potere globale sta dando per conclusa la globalizzazione per far posto all'avvento di un governo mondiale. Parafrasando l'equilibrista nell'operaCosì parlò Zarathustra, il filosofo tedesco Friedrich Nietzsche, questo implica "un incrocio pericoloso, un cammino pericoloso, un fermarsi e guardare indietro pericolosamente [...], un tremito pericoloso e incerto".
Questi 12 fattori scatenanti sono correlati e intrecciati in una matrice integrale molto complessa e olistica, che è molto flessibile nella loro tattica, ma rigidamente intransigente nei suoi obiettivi strategici.Quando lo si visualizza nel suo complesso, il quadro che si apre davanti a noi indica che tutto è molto più della mera somma delle sue parti.  



1) Il crollo finanziario. Dal 2008, il sistema finanziario globale è tenuto in vita artificialmente. Ben Bernanke, Timothy Geithner e la squadra di teppisti finanziari degli Stati Uniti, Robert Rubin, Larry Summers, insieme ai mega-banchieri di Goldman Sachs, Citigroup, JPMorganChase, in collaborazione con la Banca d'Inghilterra e la  Banca Centrale Europea non hanno preso né prenderanno nessuna misura per aiutare le persone e le economie nazionali in crisi. Danno solo miliardi e miliardi di dollari e di euro all'elite bancaria, imponendo attraverso i media il mito assurdo che alcune banche sono "troppo grandi per fallire" (che nella neo-lingua orwelliana significa che sono "troppo potente per fallire"). Perché? Perché non sono i governi che supervisionano e controllano Goldman Sachs, Citicorp, HSBC, Deutsche Bank, JPMorganChase, ma la realtà è esattamente l'opposto.  




2) La crisi economica. Oggi il 'capitalismo distruttivo estremo' sta facendo crollare le economie nazionali e regionali, trasformandole in agglomerati di manodopetra internazionale, schiava a basso costo tipo 'Arcipelago Gulag' che lo stesso Joseph Stalin avrebbe invidiato. I nostri problemi non sono nell'economia reale del mondo (per lo più intatta), ma nell mondo falso e distruttivo di finanza, banche e speculazione. 

3) L'instabilità sociale. La perdita crescente di ordine sociale in Grecia, Irlanda, Portogallo, Islanda e presto in Italia, Spagna e altrove, innescheranno sempre più violenti sconvolgimenti sociali, anche negli Stati Uniti e nel Regno Unito. 

4) Le pandemie. Preparatevi a piu 'influeze sorpresa'! Essi condurranno a vaccinazioni obbligatorie, che sarà un'occasione discreta per impiantare chip RFID nei nostri corpi e per testare 'virus intelligenti' diretti ad alcuni ceppi specifici di DNA. Vedremo sorgere virus selettivi che infetteranno solo determinate etnie e razze come parte di future campagne depopolazione di massa? 

5) Riscaldamento globale. Nella misura in cui l'economia mondiale affonda in modalità di 'crescita zero', il centro di gravità dell'economia passerà sempre più dell'espansione della crescita, alla contrazione dei consumi. Arrivano i già annunciati 'crediti di carbonio ', che aprono la porta al controllo sociale totale? 

6) Mega attacchi terroristici "false flag". L'Elite ha questo jolly nella manica per lanciare nuove drammatiche 'crisi' che servono come scorciatoie per l'imposizione di un Governo Mondiale. Vedremo nuovi attacchi che faranno impallidire l'11 settembre per giustificare nuove e maggiori guerre globali, invasioni e genocidi? Vedremo esplodere un ordigno nucleare su alcune grandi città per poi dare la colpa ai 'nemici' dell'Elite? 

7) La generalizzazione della guerra in Medio Oriente. Mentre scriviamo, forze navali, bombardieri e interi eserciti, puntano ad attaccare e invadere la Siria e l'Iran ...  



8) 'Incidenti' ecologici e ambientali. L'incidente nucleare di Chernobyl, nel 1986 ha scatenato l'inizio della fine dell'antica URSS, mostrando al mondo agli stessi sovietici che il loro Stato non era più in grado di gestire correttamente i suoi impianti nucleari. Nell'aprile del 2010 abbiamo visto l'esplosione della piattaforma petrolifera Deepwater Horizon della BP che ha generato uno eco-catastrofe nel Golfo del Messico, da marzo 2011 il Giappone e il mondo stanno lottando per mitigare gli effetti del più grande incidente nucleare nel complesso nucleare di Fukushima Dai-ichi. Esiste un 'gioco sporco' in questo tipo di eventi? 

9) L'omicidio di una figura politica o religiosa per incolpare un nemico dell'Elite.Il Mossad, la CIA e l'MI6 sono molto bravi a fare questo tipo di gioco sporco.

10) Attacchi contro 'Stati trasgressori': Iraq, la Libia ... Chi saranno i prossimi? Siria? Venezuela? Corea del Nord? 


11) Qualche falso evento "religioso". La crescente necessità delle masse di dare un senso alla loro vita le trasforma in facile preda di qualche messa in scena 'stile Hollywood', che potrebbe consistere in uno show olografico mediadito della realtà virtuale in 3D, orchestrando una presunta 'seconda venuta'. Vedremo alcuni personaggi 'messianici' generati elettronicamente e che agiscono in linea con gli obiettivi dell'élite globale? Chi avrebbe il coraggio di andare contro il proprio 'Dio'? 

12) Qualche 'contatto extraterrestre'. Anche questo può essere nel processo di pianificazione. Per decenni, gran parte della popolazione mondiale è stata programmata a credere agli alieni. Anche in questo caso, la tecnologia olografica potrebbe mettere in scena un "atterraggio di veicoli spaziali", nel giardino della Casa Bianca, naturalmente, sottolineando in tal modo la "necessità" che l'umanità dovrebbe avere "una rappresentanza unitaria" per affrontare gli alieni. Una giustificazione in più per avere un Governo Mondiale?
Cos'hanno in comune tutte queste "crisi" artificiali e interconnesse? Il riscaldamento globale, le pandemie, il 'terrorismo internazionale', il collasso finanziario, la depressione economica e anche i presunti contatti extraterrestri? Tutti servono a mostrare al mondo che non possono essere affrontati da nessuna singola nazione, in modo che si "giustifichi" la necessità di stabilire un Governo Mondiale. 


2012: Dobbiamo essere particolarmente vigilanti, capire le cose come sono realmente e non come i padroni mondiali della televisione vorrebbero farci credere.

Post più popolari

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...