31 agosto 2011

Radioattività troppo alta anche nella città di Fukushima


Moltissime scuole situate all’esterno dell’area evacuata attorno alla centrale nucleare di Fukushima sono troppo radioattive, dice Greenpeace dopo una campagna di misurazione.

Ma dice anche un’altra cosa, perfino più importante: in strade, parchi e luoghi pubblici della città di Fukushima la gente può essere esposta a radiazioni pari a 4-24 millisievert all’anno. Ovvero talvolta superiori anche alla generosa dose di 20 millisievert all’anno che il Giappone, in seguito alla catastrofe, ha deciso di considerare accettabile per la popolazione.

I 20 millisievert all’anno sono il limite generalmente fissato per coloro che lavorano nelle centrali nucleari, mentre per la popolazione di solito vale la soglia di 1 millisievert all’anno. Valeva anche in Giappone prima dell’incidente: poi è stata moltiplicata per 20. Cosa farà ora il Giappone, porterà via la sua gente dalla terra avvelenata?

La risposta, con ogni probabilità, è no. La necessità di estendere l’area di evacuazione attorno alla centrale nucleare è molto sentita dalla gente del posto: ma le autorità, da quell’orecchio, sono totalmente sorde.

Il Giappone deve già gestire la distruzione generata dal terremoto e dallo tsunami che hanno mandato ko la centrale nucleare. Deve già prendersi cura di circa 80.000 profughi nucleari residenti nel raggio di 20 chilometri attorno alla centrale, zona che – ormai sembra assodato – verrà dichiarata inabitabile a tempo indeterminato.

La prefettura di Fukushima è fittamente popolata. Ogni estensione delle aree da evacuare genererebbe decine di migliaia, centinaia di migliaia di persone a cui dover offrire indennizzi, nutrimento, sistemazione. Ergo la gente rimane dov’è o, se può, se ne va a sue spese.

Comunque ecco, in sintesi, i risultati della campagna di misurazioni effettuata da Greenpeace nelle scuole. Con un’avvertenza: viste le proteste per i 20 millisievert anche in aula, il Governo giapponese ha fissato, per l’interno delle scuole, un limite di 1 microsievert all’ora (8,7 millisievert all’anno), ovvero più basso di quello ritenuto tollerabile per la generalità della popolazione ma comunque sensibilmente più alto della soglia internazionale di 1 millisievert all’anno: e per questo ha sottoposto gli edifici a pulizia decontaminante, in vista della ripresa delle lezioni il primo settembre.

Secondo Greenpeace, anche dopo la pulizia la generalità delle scuole non rispetta gli standard internazionali di sicurezza e alcune superano anche la soglia giapponese: la punta più alta è stata registrata in una scala di un liceo con 7,9 microsieverts all’ora (69 millisievert all’anno).

Il comunicato stampa di Greenpeace scuole troppo radioattive, bisogna rinviare l’inizio dell’anno scolastico, con tutti i valori misurati e con la lettera al Governo giapponese che cita i 2-24 millisievert/anno nella città di Fukushima

Su Reuters secondo Greenpeace le scuole di Fukushima non sono sicure

Foto

http://blogeko.iljournal.it/2011/radioattivita-troppo-alta-anche-nella-citta-di-fukushima/63519

Messico: torna ad eruttare ceneri il vulcano Popocatepetl


31 ago 2011 - CITTA 'DEL MESSICO il vulcano Popocatepetl a sud di Città del Messico sta sparando raffiche di cenere dal suo cratere. L'agenzia nazionale messicana per la prevenzione delle catastrofi, dice che il vulcano ha emesso ceneri per mezzo miglio (un chilometro) nel cielo quattro volte Martedì. Si dice che c'è una possibilità che  potrebbe cadere cenere su Città del Messico durante la notte. L'agenzia sta esortando la gente a rimanere almeno 7 miglia (12 chilometri) dal cratere. I 17.886 piedi (5.450 metri), vulcano è circa 40 miglia (65 chilometri) a sud-est della capitale. - SF Gate
L'ultima eruzione di ceneri dal cratere del vulcano messicano risale allo scorso 4 Giugno 2011 vai qui': http://terrarealtime.blogspot.com/2011/06/il-vulcano-popocatepetl-che-sovrasta.html
Fonte:http://www.sfgate.com/cgi-bin/article.cgi?f=/n/a/2011/08/30/international/i192538D90.DTL

Messico: torna ad eruttare ceneri il vulcano Popocatepetl



31 ago 2011 - CITTA 'DEL MESSICO il vulcano Popocatepetl a sud di Città del Messico sta sparando raffiche di cenere dal suo cratere. L'agenzia nazionale messicana per la prevenzione delle catastrofi, dice che il vulcano ha emesso ceneri per mezzo miglio (un chilometro) nel cielo quattro volte Martedì. Si dice che c'è una possibilità che  potrebbe cadere cenere su Città del Messico durante la notte. L'agenzia sta esortando la gente a rimanere almeno 7 miglia (12 chilometri) dal cratere. I 17.886 piedi (5.450 metri), vulcano è circa 40 miglia (65 chilometri) a sud-est della capitale. - SF Gate
L'ultima eruzione di ceneri dal cratere del vulcano messicano risale allo scorso 4 Giugno 2011 vai qui': http://terrarealtime.blogspot.com/2011/06/il-vulcano-popocatepetl-che-sovrasta.html
Fonte:http://www.sfgate.com/cgi-bin/article.cgi?f=/n/a/2011/08/30/international/i192538D90.DTL

30 agosto 2011

La Nasa potrebbe evacuare la stazione spaziale internazionale


La Nasa starebbe per ordinare l'evacuazione temporanea della Stazione Spaziale Internazionale ISS per la fine di quest'anno,dopo il fallimento del lancio del razzo Russo di rifornimento  Progress 44 dello scorso 24 Agosto 2011,infatti il razzo doveva raggiungere la Stazione Spaziale orbitante per rifornimenti ma si e' schiantato inesorabilmente nelle pianure della Siberia.Le autorita' Russe stanno ancora indagando su cosa abbia provocato l'avaria al vettore.Questa sarebbe la prima volta dopo 10 anni che la stazione potrebbe essere evacuata,secondo il funzionario della Nasa l'avvicendamento dell'equipaggio che era previsto per il 21 Settembre e' stato sospeso a data da definire.




La Stazione Spaziale Internazionale (in lingua inglese International Space Station o ISS) è una stazione spaziale dedicata alla ricerca scientifica che si trova in orbita bassa terrestre. L'obiettivo della ISS, come è stato definito dalla NASA, è quello di sviluppare e testare tecnologie per l'esplorazione spaziale, per sviluppare tecnologie in grado di mantenere in vita un equipaggio in missioni oltre l'orbita terrestre e per acquisire esperienze operative per voli spaziali a lunga durata.[3]
La costruzione della stazione ebbe inizio nel 1998 ed è previsto il completamento entro la metà del 2012. La stazione dovrebbe restare in funzione almeno fino al 2015 ma più probabilmente la sua vita sarà estesa al 2020.[4][5] Con un'area totale maggiore di qualsiasi altra stazione spaziale precedente, la ISS può essere vista dalla Terra a occhio nudo.[6] La ISS è di gran lunga il più grande satellite artificiale che abbia mai orbitato la Terra.[7] La ISS serve come un laboratorio di ricerca in un ambiente di microgravità, in cui gli equipaggi conducono esperimenti di biologia, chimica, medicina, fisiologia e fisica, così come osservazioni astronomiche e meteorologiche.[8][9]La stazione offre, inoltre, un ambiente unico per il collaudo dei sistemi di veicoli spaziali che risulteranno necessari per future missioni sulla Luna e su Marte.[10] La ISS è abitata continuativamente dal 2 novembre 2000 da almeno 2 astronauti. L'equipaggio, da allora, è stato sostituito più volte, con cadenza semestrale e può variare da 2 a 6 astronauti o cosmonauti. Il programma mantiene così l'attuale record per la più lunga ininterrotta presenza umana nello spazio, superando il precedente record di 3.644 giorni, stabilito a bordo della Mir.[11]
La ISS è una sintesi di diversi progetti di stazione spaziale elaborati dalle diverse agenzie mondiali; essa comprende, infatti, parte della Freedom statunitense, della Mir-2 russo/sovietica, del Columbus europeo e del giapponese Kibo.[12][13] I vincoli di bilancio hanno portato alla fusione di questi progetti in un unico programma multi-nazionale.[12] Il progetto ISS è iniziato nel 1994 con il programma Shuttle-Mir.[14] Il primo modulo della stazione, Zarya, fu lanciato nel 1998 dalla Russia.[14] L'assemblaggio è continuato per anni con il lancio di moduli pressurizzati, strutture esterne e altri componenti, per mezzo di voli dello Space Shuttle, dei razzi Proton e Sojuz.[13] A partire dal marzo 2011, la stazione si compone di quindici moduli pressurizzati e una vasta struttura a traliccio (ITS). L'alimentazione è fornita da sedici pannelli solari montati sul traliccio esterno, oltre a quattro pannelli più piccoli presenti sui moduli russi.[15] La stazione viene mantenuta ad un'orbita compresa tra i 278 km e i 460 km di altitudine e viaggia a una velocità media di 27.743,8 km/h, completando 15,7 orbite al giorno.[16]
Gestita come un progetto congiunto tra gli enti partecipanti, le sezioni della stazione sono controllate da centri di controllo missione a Terra, resi operativi dalla National Aeronautics and Space Administration (NASA), dall'Agenzia spaziale europea (ESA), dall'agenzia spaziale russa (RKA), dalla Japan Aerospace Exploration Agency (JAXA) e dall'Agenzia Spaziale Canadese (CSA).[17][18] La proprietà e l'utilizzo della stazione spaziale è stabilita in accordi intergovernativi[19] che consentono alla Federazione russa di mantenere la piena proprietà dei suoi moduli[20]. Il costo della stazione è stato stimato dall'ESA in 100 miliardi di euro in 30 anni.[21] Sia l'elevato costo, sia alcune scelte tecniche sono state criticate negli anni.[22][23] La stazione viene servita da navicelle Soyuz, navette Progress, Space Shuttle, dall'Automated Transfer Vehicle e dal H-II Transfer Vehicle[18], ed è stata visitata da astronauti e cosmonauti provenienti da 15 paesi diversi.[7]

Dopo l'uragano Irene ora Katia potrebbe minacciare gli Stati Uniti


30 Agosto 2011 - MIAMI - Una nuova tempesta tropicale,Katia, si è formata e si muove rapidamente attraverso l'Atlantico. Katia ha venti massimi sostenuti dall'inizio di Martedì vicino a 40 mph (65 kmh). L' US National Hurricane Center di Miami afferma che un rafforzamento è previsto e Katia potrebbe raggiungere la grandezza di un uragano entro la fine del Mercoledì o l'inizio di Giovedi . La previsione del percorso della tempesta mostra che potrebbe diventare un grande uragano durante il fine settimana. Katia adesso si trova a 535 miglia (855 chilometri) ad ovest-sud-ovest del sud isole di Capo Verde e si sta spostando a nord-ovest ad una velocita' di 17 mph (28 kmh). Michael Brennan ,esperto di uragani,dice che Katia potrebbe influenzare i Caraibi, ma è troppo presto per dire se colpirà gli Stati Uniti. La tempesta dovrebbe raggiungere Categoria 3 già da Domenica. Sotto potete vedere la traiettoria prevista della tempesta. - ABClocal

Canada: continua il rombo misterioso in Ontario!





Windsor-Ontario-Canada-Un suono misterioso a bassa frequenza sta infastidendo da alcuni mesi i residenti del piccolo villaggio inglese.sembra che "il ronzio" potrebbe provenire dal sud-ovest dell'Ontario.
I Residenti di Windsor hanno finora presentato più di 150 reclami al Ministero dell'Ambiente, le vibrazioni, secondo le testimonianze ,sarebbero originate da un rombo a bassissima frequenza che risuona dal cielo alla terra.


Un uomo, Dave Robins, ha detto alla Gazzetta di Montreal che aveva paragonato il suono al rombo di un camion.


"Le prima volta che l'ho sentito, non gli avevo dato peso", ha detto. "Ma quando il misterioso suono si e' protratto per più di 30 minuti, sono andato a guardare e non era un camion".


Dopo le segnalazioni dei residenti  le autorita' del Canada hanno inviato nella zona delle apparecchiature di monitoraggio sismico  nel tentativo di localizzare la fonte del brontolii.


Secondo alcuni residenti:
"E 'nel terreno e si sente come se ci fosse un sottopassaggio sotto la casa. Succede a qualsiasi ora della  notte!


Anche se si e' tentato di attribuire l'origine dei suoni a turbine, miniere di sale, aeroporti, o altre cause antropiche, il Ministero dell'Ambiente ha concluso le sue indagini escludendo tutte le cause industriali.
http://www.montrealgazette.com/news/canada/Ontario+city+mystified+whole+lotta+shakin+underground/5248858/story.html
http://whofortedblog.com/2011/06/15/low-rumblings-vibrations-researched-in-windsor-has-the-hum-hit-ontario/

SEGUITECI SU FACEBOOK!!!


Nazioni Unite: allerta per la diffusione del virus mutante dell'aviaria!



29 AGO 2011 - ROMA (Reuters) - Le Nazioni Unite hanno avvertito di un possibile risveglio dell'influenza aviaria e hanno detto che un ceppo mutante del virus H5N1 si sta' diffondendo in Asia e altrove e' potrebbe minacciare diversi paesi.La Food and Agriculture Organization delle Nazioni Unite (FAO), Lunedi'  ha sollecitato una maggiore sorveglianza e preparazione per un potenziale focolaio del virus, che si dice che ha infettato 565 persone dalla sua comparsa nel 2003, uccidendo 331 persone. Il virus è stato eliminato dalla maggior parte dei 63 paesi infetti al suo apice nel 2006, dopo l'abbattimento di massa di pollame, ma dal 2008 si sta espandendo di nuovo geograficamente sia nel pollame che nei volatili selvatici, in parte anche a causa dei flussi migratori. "Il progressivo declino osservato nel 2004-2008 potrebbe significare che ci sarà un flare-up di H5N1 questo autunno e inverno ",il Veterinario Capo della FAO, Juan Lubroth, ha detto in un comunicato. Ha detto che la comparsa di un ceppo mutante del virus in Cina e in Vietnam è preoccupante, perché sembra essere in grado di eludere le difese dei vaccini esistenti. La circolazione del virus in Vietnam rappresenta anche una minaccia diretta per la Cambogia, Thailandia e Malaysia, nonché puo' mettere in pericolo la penisola coreana ed il Giappone, ha detto la FAO. L'ultimo decesso e' avvenuto all'inizio di questo mese in Cambogia, che ha registrato otto casi di infezione umana quest'anno, tutti mortali, ha aggiunto l'agenzia. I paesi che potrebbero affrontare i maggiori problemi sono il Bangladesh, Cina, Egitto, Indonesia e Vietnam, dove il virus è ancora profondamente radicato. Recentemente zone colpite includono Israele, Territori palestinesi, Bulgaria, Romania, Nepal e Mongolia. "Gli uccelli selvatici possono diffondere il virus, ma le azioni delle persone nella produzione di pollame e la vendita ancor di piu', ha detto Lubroth. "Preparazione e sorveglianza restano essenziali ... non si può abbassare la guardia con il virus H5N1 ", ha aggiunto. - Yahoo News

29 agosto 2011

Irene risparmia New York, ora si dirige verso il Canada.



Declassato a tempesta tropicale, Irene ha raggiunto il Canada dove ha già causato black out e allagamenti a causa delle forti piogge che hanno costretto migliaia di persone ad abbandonare le proprie abitazioni.

L'uragano ha lasciato dietro si sè 21 vittime in otto stati e danni stimati in oltra 7 miliardi di dollari.

Intanto i tre principali aeroporti di New York, costretti a chiudere prima del passaggio dell'uragano e a cancellare oltre 10 mila voli, saranno riaperti questa mattina. Servirà più tempo, invece, per ripristinare i collegamenti ferroviari del New Jersey a causa dei danni provocati dalle forti piogge. Lentamente sta tornando alla normalità anche il servizio della metropolitana e quello degli autobus nella Grande Mela.

Prime polemiche sull'allarmismo 
Ora che Irene é diventato tempesta tropicale e che sta portando l'attenzione sulle province atlantiche del Canada e nel sudest del Quebec, restano le polemiche che stanno sommergendo il sindaco di New York Micheal Bloomberg accusato da più parti di eccessivo allarmismo e di aver esagerato le misure di prevenzione in vista dell'arrivo di Irene
«Abbiamo preso le decisioni giuste» ha replicato Bloomberg.

Business as usual: tutti al lavoro
Wall Street oggi sarà regolarmente aperta e anche le grandi banche da Goldman Sachs a Morgan Stanley lavoreranno regolarmente. I mercati azionari, obbligazionari e delle materie prime sono pronti a riaprire, con l'unico problema che molti dipendenti avranno difficoltà a raggiungere gli uffici a causa dei problemi dei trasporti pubblici. Tuttavia la Borsa, le banche e le società finanziarie sono in grado di funzionare con un numero minimo di dipendenti e molti possono lavorare da casa.

In quattro milioni senza luce 
Sono quattro milioni le persone sulla East Coast degli Stati Uniti rimaste senza luce a causa del passaggio dell'uragano. Di queste, circa 50mila sono a New York.

A Taiwan in arrivo il tifone Nanmadol

Passata la paura di Irene a New York, è in arrivo il tifone Nanmadol a Taiwan, dove migliaia di persone hanno lasciato le loro abitazioni, le scuole sono state chiuse e una parte dei collegamenti ferroviari interrotti. Si tratta del ciclone più potente dal 2009, che nelle Filippine ha già provocato 13 morti la settimana scorsa.
Secondo il Servizio centrale di meteorologia. Nanmadol, ha dichiarato il responsabile del meteo, è il peggiore tifone a colpire Taiwan da Morakot, che provocò 700 tra morti e scomparsi nel 2009.


http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2011-08-28/irene-porte-york-milioni-141522.shtml

Nigeria,forti piogge provocano inondazioni e vittime!


29 AGO 2011 - NIGERIA - Almeno 20 persone sono state uccise e migliaia di sfollati dalle inondazioni  intorno alla città di Ibadan in Nigeria sud-occidentale. Le inondazioni, frutto di forti piogge, che sono iniziate Venerdì, hanno causato lo straripamento di una diga che ha spazzato via numerosi edifici e ponti. "E 'una situazione molto grave", ha detto Yushau Shuaib, un funzionario della città, 150 km (90 miglia) a nord di Lagos.Anche se le inondazioni sono comuni in Nigeria durante la stagione delle piogge,le  piogge di quest'anno sono state particolarmente pesanti. Centinaia di auto sono state sommerse insieme a decine di abitazioni e terreni agricoli .I Proprietari di una bancarella al mercato popolare nel Omi-Adio zona della città sono scoppiati in lacrime dopo aver visto i danni ai loro beni in un grande magazzino. Campi sono stati allestiti per ospitare gli sfollati. Sig. Shuaib ha detto che è impossibile dare una cifra precisa degli sfollati, ma ha detto che sono"decisamente a migliaia." - BBC
Fonte:http://www.bbc.co.uk/news/world-africa-14700853

27 agosto 2011

Allerta sismica nella repubblica Ceca,10000 terremoti in tre giorni!



27 AGOSTO 2011 - W. Boemia, CZ - L'Istituto di Geofisica, Accademia delle Scienze della Repubblica ceca dice che ha registrato quasi 10.000 terremoti negli ultimi tre giorni in Boemia occidentale, una regione situata vicino al confine occidentale tra Repubblica ceca e la Germania.


Lo sciame di terremoti è iniziato Martedì ed e' continuato fino a Venerdì. Mentre molti tremori sono passati inosservati alla popolazione locale alcuni dei più grandi , tra cui otto terremoti di magnitudo superiore a 3 sono stati avvertiti nelle città di Chemnitz, Karlovy Vary, betulla, e Luby. Il terremoto di maggiore intensita'  ha raggiunto una magnitudo 3,6 sulla scala Richter ed ha colpito a 0645hrs GMT di Venerdì a una profondità di tre miglia. L'epicentro è stato localizzato 81 miglia (129 km) a NE di Norimberga 82 miglia (131 km) SW di Dresda, 90 miglia (144 km) W di Praga, 128 miglia (204 km) a NO di Budejovice, 131 miglia (210 km) NNW di Schärding, e 227 miglia (364 km) a NO di Wien, l'Istituto Geofisico, Accademia delle Scienze della Repubblica Ceca ha dichiarato: "L'attività è iniziata la sera del 23 agosto ed è continuata fino ad ora (26 mattina agosto). Quasi 10 000 eventi sono stati registrati in totale fino ad ora. Già otto eventi M> 3,0 e 200 M> 2,0 si sono verificati. "Negli ultimi anni, gli scienziati hanno notato un aumento del movimento del magma verso la superficie terrestre nel bacino Cheb, occidentale della repubblica Ceca . Dicono che il magma in risalita potrebbe essere una delle cause degli sciami di scosse sismiche, che regolarmente si verificano nella, Vogtland a Nord-Ovest della Boemia, il Fichtelgebirge e dell'Alto Palatinato. L'ultimo sciame sismico della zona risale al 2008. - OIV
http://www.irishweatheronline.com/news/earth-science/geology/earthquake-geology/10000-earth-tremors-recorded-on-german-czech-border/34243.html

26 agosto 2011

Il vulcano Stromboli intensifica la sua attivita'!



26 AGO 2011
(AGI) - Palermo, 26 ago. - L'attivita' dello Stromboli si e' intensificata nelle ultime 24 ore. Il vulcano ha dato luogo a esplosioni e ha emesso fumo e lapilli a altro materiale lavico.
La rete di monitoraggio dell'Osservatorio Vesuviano dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia ha rilevato in totale 11 segnali sismici associati a eventi franosi sulla Sciara del Fuoco, il canalone di magma stratificato che scivola verso in mare e lungo il quale scorrono le colate. A causare gli smottamenti, i lapilli di maggiori dimensioni caduti sulla Sciara del Fuoco. Il picco dell'attivita' la scorsa notte tra l'una e le due. Le escursioni turistiche al cratere del vulcano sono state per ora sospese cautelativamente
http://www.agi.it/in-primo-piano/notizie/201108261020-ipp-rt10032-stromboli_si_intensifica_attivita_vulcano_stop_a_escursioni

Segui l'uragano Irene in tempo reale!

L'uragano Irene in tempo reale(realtime),attualmente sta' lambendo le coste della Caroline del sud e si dirige verso la Caroline del nord. Per vedere gli spostamenti dell'uragano seguite il seguente link:http://www.msnbc.msn.com/id/26295161/ns/weather/t/hurricane-tracker/#.TlZhhqjkqf4




Aggiornamento: 28 Agosto 2011- L'uragano Irene ha colpito la citta' di New York ,dopo essere stato declassato a tempesta tropicale, perdendo potenza, si segnala un aumento del fiume Hudson di circa 1 metro che ha inondato alcune zone costiere della citta',le forti piogge e venti a circa 60 mph non hanno provocato grossi problemi alla grande mela che in occasione dell'arrivo del ciclone si era svuotata.Si segnalano interruzioni di corrente elettrica in diverse zone della citta'. L'uragano comunque lascia un bilancio di 11 vittime tra cui un bambino e danni a cose e strutture per decine di miliardi di dollari, le zone piu' colpite sono state la Caroline del nord la Virginia ed il New Jersey.(terrarealtime)

Un meteorite solca i cieli di Cuzco in Peru'

25 Agosto 2011-Uno spettacolare evento ieri ha caratterizzato i cieli del Peru',una televisione locale Canale N ha ripreso la caduta dal cielo di un meteorite incandescente durante delle riprese diurne nella localita' di Cuzco.

Filippine e Taiwan in arrivo il tifone Nanmadol


26 agosto 2011 - MANILA - Una tempesta con venti di 150 mph e raffiche di vento vicino a 190 mph potrebbe colpire 18 province nelle Filippine nord-orientale dove e' stato diramato un allarme per tempesta.Il tifone Nanmadol sta assumendo le dimensioni di un vero e proprio mostro.Gia' 16.000 famiglie furono  evacuate nelle province nord-orientale della Albay e Aurora a causa di inondazioni e frane provocate dal ciclone tropicale Nock il mese scorso. Le scuole sono state chiuse nel nord-est. Funzionari stanno rinforzando le misure di sicurezza per maltempo per il fine settimana a causa del tifone Nanmadol che ha raggiunto raffiche di vento fino a 185 km all'ora. - Radio Australia, Notizie 


http://www.radioaustralianews.net.au/stories/201108/3303024.htm?desktop

25 agosto 2011

Strano suono nelle montagne del Colorado prima del terremoto del 23 Agosto 2011

Questo video e' stato postato su youtube da un utente che ha registrato dei suoni anomali simili a dei
"boom" durante un escursione in montagna prima che avvenisse il terremoto di 5,3 che ha colpito la regione del Colorado il 23 Agosto 2011.Ultimamente ci sono state numerose segnalazioni strani suoni in varie parti del mondo che sembrano avere una cadenza regolare e ritmica a voi i commenti.......

L'uragano Irene minaccia gli Stati Uniti



25 agosto 2011 - HATTERAS , NC . - L'uragano Irene si sta' dirigendo verso la costa orientale degli Stati Uniti e potrebbe diventare un mostro di categoria 4 da Giovedi. Il National Hurricane Center  ha dichiarato che Irene si e' avvicinato alle Bahamas nord-occidentali, come una tempesta di categoria 3 con venti superiori ai 120 mph. Il capo dell'agenzia nazionale di gestione delle emergenze delle Bahamas ha detto che stava facendo quello che lui chiama inquietanti rapporti iniziali dei danni che Irene aveva provocato in due notti nel sud delle isole Mercoledì. Il capitano Stephen Russell ha riferito alla Associated Press che almeno due insediamenti sono stati devastati in Acklins e isole Crooked.  Un funzionario ci riferisce che il 90 per cento delle case negli insediamenti sono stati gravemente danneggiati o distrutti. Diverse centinaia di persone vivono su ogni isola. Nessun ferito e' stato segnalato. Le due isole sono state le prime ad essere colpite Mercoledì. I turisti sono tutti fuggiti dalla tempesta e le principali linee di crociera hanno annullato le fermate alle Bahamas. Previsioni dicono che la tempesta potrebbe rafforzare rapidamente.La tempesta tropicale sarà probabilmente dalle parti della costa della Carolina entro l'inizio del Giovedi. Venti di uragani di categoria 4 raggiungono più di 131 mph. All'inizio di Mercoledì, funzionari in una contea del North Carolina hanno esortato i turisti ad evacuare la zona anticipando le partenze.I Meteorologi avvertono Irene potrebbe colpire la costa del North Carolina Sabato e poi minacciare le zone piu' densamente popolate del Nordest, tra cui New York, a partire da Domenica. - MSNBC
http://www.msnbc.msn.com/id/44254106/ns/weather/t/hurricane-irene-could-become-category-thursday/

24 agosto 2011

Forte terremoto in Peru' 6.8 scala Richter



L'istituto sismologico europeo EMSC riporta che oggi 24 Agosto 2011 un terremoto di forte entita' di una magnitudo 6.8 della scala Richter ha colpito il Peru' al confine con il Brasile alle ore 12:46 ora locale 17:46 UTC ad una profondita' di 147 km l'epicentro e' stato localizzato ad 81 km a nord della localita' di Pucallpa Per la localizzazione sulla mappa seguire il link:http://www.emsc-csem.org/Earthquake/earthquake.php?id=233317#

















Scossa di terremoto di 3.4 Richter alle isole Canarie



-24 Agosto 2011-Più di 1.000 chiamate sono state fatte al numero di emergenza dopo il terremoto a sud-est dell'isola delle Canarie.Il sisma e' stato avvertito alle ore 2,15 locali era una magnitudo 3,4 sulla scala Richter, con epicentro in mare al largo della costa di Playa del Inglés. I suoi effetti sono stati anche sentiti a Santa Brigida, Telde, La Aldea de San Nicolás e Santa Lucía de Tirajana. C'era stato gia' un piccolo terremoto su El Hierro Lunedi, dove EFE ha registrato  più di 3.700 movimenti sismici dallo scorso  dal 19 luglio di quest'anno.
Per approfondimenti

23 agosto 2011

Paura a New york e Washington per il forte sisma di 6.0 richter


Virginia - Un terremoto di magnitudo 5.9 negli Usa, si è abbattuto negli Usa. A Washington sono stati evacuati il Pentagono e il Capitol Building a causa della pericolosità delle scosse. Lo stesso è avvenuto nei Tribunali newyorkesi e in tutta la costa Est del Paese. Non si hanno ancora notizie di eventuali feriti.
La scossa è stata di 6 gradi sulla scala Richter ed è stata avvertita, oltre che nella capitale e a New York, anche in Ohio e in tutta la costa nordorientale degli Usa. L’epicentro sarebbe stato localizzato al sud di Washington, in Virginia, tra Richmond e Charlottesville. Proprio nella capitale, il terremoto ha danneggiato anche l’ambasciata ecuadoriana e uno degli edifici maggiormente simbolici del Paese: la National Cathedral. Lì, oltre a danni alla struttura, sono crollati tre pinnacoli dalla torre centrale.
I grattacieli non hanno tremato solo a New York e Washington. Evacuati gli aeroporti John F. Kennedy e il Newark Liberty Airport in New Jersey, che hanno ripreso la circolazione dopo ritardi. Non si vola ancora a Philadelphia e a Washington. Paura ed evacuazioni anche a Boston, e la potenza del terremoto si è fatta sentire fino a Toronto, in Canada.
La terra ha tremato alle 19.50 circa italiane, quando negli Usa erano le 14. Le scosse sono state avvertite anche a Marthàs Vineyard, l’isola su cui il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama si trova in vacanza con la sua famiglia. Al momento della scossa, il presidente giocava a golf.
Forti disagi anche su tutta la linea ferroviaria del Maryland: non ci sono feriti ma i treni tra Baltimora e Washington subiranno forti ritardi.
In strada a New York le persone riprendono con il telefonino quanto accade:
Qualcun altro riprende la Tv mentre viene data la notizia:
Le immagini della paura nei volti degli statunitensi in strada:
Pensylvania Avenue gremita
Il terremoto sulla costa Est
Edifici evacuati
Si cerca di contattare i cari con i cellulari
Due colleghe, Susan Sproul e Susan Davidson che si abbracciano dopo l’evacuazione a Baltimora
Ancora persone per strada indicano i palazzi da cui sono scappati
Una finestra in frantumi
Immediato, un video su Youtube che mostra i danni dovuti alle scosse in un appartamento:
La zona dove è avvenuto il sisma dal sito earthquake.usgs.gov
www.ilsecoloxix.it

    Post più popolari

    Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...