traduttore

01 ottobre 2014

Draghi a Napoli. La rabbia di studenti e disoccupati. Via al Block Bce

I banchieri? "Violento gruppo di 20-30 persone. E "adoratori fanatici del potere e del denaro". Il presidente della Bce Mario Draghi. Il prossimo meeting dell'Eurotower si terrà domani a Napoli, nelle sale della Reggia Borbonica di Capodimonte. Ingrandisci la foto Il presidente della Bce Mario Draghi. Il prossimo meeting dell'Eurotower

HONG KONG: L’ennesima rivoluzione colorata sponsorizzata USA

L’obiettivo degli Stati Uniti a Hong Kong è chiaro – trasformare l’isola in un epicentro di sovversione finanziata da stranieri con cui infettare la Cina continentale più direttamente.
I manifestanti di “Occupy Central” del movimento a Hong Kong gridano slogan familiari e adottano tattiche familiari visto in tutto il mondo come parte dell’immensa politica di destabilizzazione e di cambio di regime fomentato dagli Stati Uniti. Identificare i leader,

Quel che bisogna sapere sulla Siria in 16 punti


1 - in Siria, non c' è nessuna banca centrale Rothschild.
2 - la Siria ha vietato gli alimenti geneticamente modificati e la coltivazione e l' importazione degli stessi.
3 - la Siria è l' unico paese arabo che non ha debiti con il fondo monetario internazionale, né con la Banca mondiale, né con chiunque altro.
4 - la famiglia Assad appartiene all' orientamento alauita di Islam tollerante.
5 - le donne siriane hanno gli stessi diritti degli uomini allo studio, sanità e istruzione.

Obama: investe mille miliardi per le bombe atomiche

Gli Stati Uniti decidono di investire in nuove, moderne armi nucleari 355 miliardi di dollari nei prossimi 10 anni. Nei prossimi 30 anni salirebbero a mille miliardi di dollari. La notizia è apparsa sul NY Times on line del 21/9/14. In Italia non è stata ripresa da giornali, né emittenti TV. Taluno ha proposto che si revochi a Obama il Nobel per la Pace conferitogli nel 2009 - solo perché sta armando con armi convenzionali e appoggiando curdi e iracheni contro l'ISIS.

Guerra all- ISIS: USA pronta ad un invasione di terra in Siria ed Iraq

Gli USA dicono che i bombadamenti delle roccaforti dell’ISIS in Iraq e Siria non bastano più. Il Pentagono insiste su un’operazione di terra. Alcuni paesi hanno già confermato la loro disponibilità ad aderire a questa iniziativa di Washington, ma molti rilevano che l’operazione dei paesi occidenali nella regione, cominciata senza il mandato dell’ONU, potrebbe diventare l’inizio della terza guerra mondiale.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...